La Rocca di Gradara chiusa al pubblico si svela grazie alle visite guidate in streaming

La Rocca di Gradara chiusa al pubblico si svela grazie alle visite guidate in streaming 6' di lettura 25/11/2020 - Si è svolta oggi alle ore 11.00 in diretta online da Gradara, la conferenza stampa organizzata dal Comune di Gradara e Gradara Innova - in collaborazione con Fondazione Marche Cultura - per la presentazione delle nuove visite guidate in streaming alla Rocca demaniale.

La sospensione dei servizi di apertura al pubblico dei musei Mibact ha interessato anche il monumento più visitato della Marche che risulta purtroppo inaccessibile dal 6 novembre scorso. In questa situazione molte strutture museali si sono attivate per garantire almeno la visibilità online degli ambienti e delle le collezioni creando e pubblicando contributi foto- video sulle piattaforme web e social media.

A Gradara si è fatto ancora in di più e ci si è spinti oltre: il castello malatestiano è diventato il luogo prescelto per sperimentare, per la prima volta in Italia, una nuovissima tecnologia in grado di realizzare visite guidate e veri e propri tour didattico -educativi in streaming.

L’originale iniziativa è stata ideata e curata da Gradara Innova, società partecipata del Comune di Gradara, che oltre alla promozione turistica e degli eventi nel territorio, affianca l'ente pubblico nella gestione ordinaria della Rocca, a seguito dell'importante accordo di valorizzazione siglato a luglio proprio dal Comune di Gradara con la Direzione Regionale Musei Marche. La fondamentale collaborazione con la società Globe Inside s.r.l., specializzata in tour operating su tematiche verticali e tecnologia per la fruizione dei beni culturali - ha difatto permesso di trasformare il progetto in un prodotto culturale concreto che durante la mattinata in occasione della conferenza stampa, gli stessi giornalisti hanno potuto sperimentare in prima persona.

A presentare il lancio dell’iniziativa il Sindaco di Gradara Filippo Gasperi, il Presidente di Gradara Innova Silvano Straccini, l’Amministratore Unico di Globe Inside Marco Cocciarini, la Responsabile Area Educational & Formazione di Gradara Innova Sara Benvenuti e Mariangela Albertini Responsabile Pubbliche Relazioni e Comunicazione Gradara Innova.

Interattività, multimedialità e semplicità sono le caratteristiche principali di questo sistema ...ma come avviene una visita in streaming? Le modalità sono molto facili, ovvero l’utente potrà acquistare on line un biglietto virtuale e prenotare così una visita guidata reale con una guida in carne e ossa che lo attenderà nell’ora e nel giorno concordato all’ingresso della Rocca. Un click al link ricevuto per e-mail o al cellulare e l’esperienza avrà inizio. Collegato dal pc o da mobile il visitatore, comodamente a distanza, avrà modo di seguire la guida che percorrerà fisicamente le sale e gli ambienti della fortezza. Entrambi potranno avere un contatto costate e in tempo reale come se si partecipasse ad un vero e proprio tour in presenza. Ascoltando dalla viva voce della guida vicende e aneddoti sulla storia della Rocca e sui personaggi illustri che vi hanno abitato, in qualunque momento il visitatore avrà la possibilità di rivolgere domande e curiosità ma anche chiedere all’operatore di orientare l’occhio della telecamera su particolari delle architetture o degli arredi che suscitano il suo interesse.

Un’esperienza immersiva e fortemente personalizzata arricchita da contenuti multimediali - video, immagini, documenti – trasmessi da una regia esterna. Le visite guidate in streaming sono una provvidenziale risorsa in questo periodo di chiusura e resteranno anche in futuro a vantaggio di coloro che sono impossibilitati – per ragioni dovute alla distanza o a particolari condizioni fisiche – a recarsi sul posto.

Non sono dunque da intendersi in sostituzione delle visite guidate tradizionali ma come un’opportunità per far conoscere la Rocca ad un pubblico ampio e internazionale e aperte a infinite possibilità di approfondimento. Questo tipo di visite in streaming sono state pensate per essere effettuate anche in lingua straniera e realizzate su tematiche di particolare interesse. Fra le varianti attualmente proposte troviamo: Archeotour – Venti di Guerra, sull’arte militare del Medioevo, Emotour – sulla vita e le passioni dei protagonisti della storia di Gradara e Dante Tour, dedicato al Canto V e la vicenda d’amore di Paolo e Francesca. Sono inoltre in preparazione attività ludiche digitali per adulti e famiglie.

L'appuntamento con la prima guida in streaming è in programma domenica 29 novembre alle ore 18.00; i biglietti si potranno acquistare sulla piattaforma Mida Ticket. I posti saranno limitati per garantire ai partecipanti un alto livello di interattività. Le tariffe fino al 31 dicembre delle visite in streaming per singoli o gruppi variano da 6,00 a 8,00 euro a partecipante.

Così il Sindaco di Gradara Filippo Gasperi: “La firma dell’accordo di valorizzazione della Rocca ha permesso al Comune di Gradara di entrare nel merito alla gestione reale del monumento. La visita guidata in streaming rappresenta una delle prime iniziative che intraprendiamo ufficialmente volte a garantire la fruizione del sito storico in questo difficile periodo. Ringraziamo per la disponibilità e sensibilità il direttore uscente della Direzione Regionale Musei, Marco Pierini, e il neo Direttore Luigi Gallo che ci hanno supportato e accompagnato in questo percorso. Questa è una dimostrazione dei risultati che possono essere raggiunti quando un Comune, una Direzione Regionale Musei e un Ministero, collaborano per la valorizzazione del nostro patrimonio culturale. Ringrazio inoltre il presidente di Gradara Innova Silvano Straccini e tutto il personale per aver concretizzato questo progetto insieme a Marco Cocciarini di Globe Inside”.

Così Silvano Straccini – Presidente di Gradara Innova: “Gradara Innova si fa pioniera sperimentando con questo investimento importante un sistema all’avanguardia per la fruizione della cultura e dei servizi museali. Una nuova forma di resilienza culturale che verrà integrata in modo permanete nell’offerta dei servizi proposti al pubblico”

Così Marco Cocciarini, amministratore unico Globe Inside: “La tecnologia al servizio dei beni culturali. Con il progetto Bice - sperimentato con successo a Gradara - abbiamo dimostrato di poter aprire nuove opportunità di scoperta del patrimonio storico artistico e museale attraverso contenuti trasferibili, multimediali, interattivi e di facile accesso.”

Così Sara Benvenuti, responsabile area educational & formazione Gradara Innova: "Le attività laboratoriali alle quali stiamo lavorando erodono dall'interno i limiti del digitale affinché l'esperienza dal punto di vista educativo sia più ricca e completa possibile, oltre che ludica e piacevolmente coinvolgente. Le nostre proposte per bambini e adulti recuperano così, attraverso il dialogo tra virtuale e reale, una dimensione emotiva e sensoriale in grado di stupire ed emozionare ad ogni età".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-11-2020 alle 09:07 sul giornale del 26 novembre 2020 - 614 letture

In questo articolo si parla di attualità, gradara, comune di gradara, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bDqv