Biodigestore, Associazione DiversaMente: "Vogliamo essere chiamati a partecipare a un scelta che riguarda il nostro futuro"

Biodigestore a Vallefoglia, Associazione DiversaMente 1' di lettura 13/11/2020 - A seguito delle notizie uscite oggi, in merito alla scelta del sito di Talacchio per la collocazione del biodigestore, siamo ancora più motivati e sicuri che questa sarà una battaglia che varrà la pena combattere tutti insieme.

Non vogliamo avere Marche Multiservizi come interlocutore ma l'A.T.A (assemblea territoriale d'ambito) e il suo piano d'ambito.

Dove si è nascosta la parte politica (di qualsiasi schieramento) che avrebbe dovuto programmare, analizzare, progettare e soprattutto rendere questo processo trasparente e partecipato?

Palmiro Ucchielli Sindaco di Vallefoglia fa parte dell'A.T.A. (assemblea territoriale d'ambito): è questo lo spazio previsto dalle norme per redigere un piano d'ambito che manca da tre anni. E' stato fatto uno studio approfondito delle diverse tecnologie possibili? Sono state valutate attentamente tutte le possibilità esistenti, i diversi impatti ambientali che producono, gli aspetti logistici, gli aspetti dimensionali e quelli economici?

Vogliamo vedere il piano, gli scenari alternativi valutati e scartati, vogliamo essere chiamati a partecipare a un scelta che riguarda il nostro futuro e quello dei nostri figli.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-11-2020 alle 08:32 sul giornale del 14 novembre 2020 - 384 letture

In questo articolo si parla di attualità, biodigestore, vallefoglia, comunicato stampa, Associazione DiversaMente

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bBUV





logoEV