Assembramenti e schiamazzi fino a tarda notte, "Noi cittadini di Montecchio non contiamo più niente"

campetto montecchio 1' di lettura 03/11/2020 - Se da un lato ci sono persone rispettose, dall'altro ce ne sono altre che non perdono occasione per ritrovarsi e fare festa anche in questo periodo di restrizioni.

Sono per lo più ragazzi, abituati al divertimento e incuranti del rispetto delle regole e delle persone altrui. Così come capita a Montecchio, nel campo di calcetto adiacente la chiesa, dove si creano assembramenti di giovani senza mascherine con schiamazzi notturni fino alle ore 1.30.

"L'altra sera ho chiamato i carabinieri, loro sono passati, si sono fermati un secondo ma non sono scesi dalla macchina - commenta una residente - Ho parlato tantissime volte con il nostro sindaco sentendomi dire tutte le volte 'Signora le famiglie non ci sono più.... l'educazione non c'è più''. Noi cittadini che abitiamo da 46 anni a Montecchio non contiamo più niente".

"Allora mi pongo delle domande... ristoranti bar e annessi chiusura ore 18... poi tutti a fare assembramenti... a cosa serve?"






Questo è un articolo pubblicato il 03-11-2020 alle 09:17 sul giornale del 04 novembre 2020 - 4390 letture

In questo articolo si parla di attualità, montecchio, vallefoglia, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bAuF





logoEV