Ricci e Vimini omaggiano la presenza (a Pesaro) del grande Glauco Mauri

Glauco Mauri 2' di lettura 21/09/2020 - Nato a Pesaro il primo ottobre 1930, primo ruolo da protagonista a 15 anni con una compagnia amatoriale della sua città, Mauri è l’ultimo erede della grande tradizione italiana di teatro. A questo gigante della scena - impegnato proprio in questo weekend sul palco dello Sperimentale con 'L'ultimo nastro di Krapp' di  Beckett - Pesaro dedica il progetto Glauco90 che prevede diverse iniziative di valorizzazione che verranno realizzate di qui ai prossimi mesi.

“Siamo felici di festeggiare, a cavallo con i suoi 90 anni, il grande Glauco Mauri che è nato a Pesaro ed è cittadino onorario della nostra città - ha dichiarato il Vicesindaco di Pesaro, Daniele Vimini -. Per noi, è una delle figure più importanti del teatro. Ha una carriera infinita e onestamente molto affascinante. Questi tre giorni al Teatro Sperimentale di Pesaro, sono stati molto belli e sentivamo il bisogno di omaggiare, con un premio, la sua presenza. Quella del Teatro a Pesaro, è una storia lunghissima e molto importante. Mauri è stato molto importante per Pesaro, perché ha contribuito alla crescita, teatrale, della nostra città. In un anno così complicato, a causa del Covid-19, non abbiamo rinunciato al fascino e all’importanza della sua presenza nella nostra città”.

Alla cerimonia di presentazione, era presente anche il primo cittadino pesarese, Matteo Ricci che ha dichiarato: “Nei mesi scorsi abbiamo sempre ricordato, l’importanza della cultura, per la nostra città. Inoltre, dopo la crisi legata al Coronavirus, avevamo deciso di riaccendere Pesaro proprio con diversi eventi legati al mondo della cultura. Sono molto felice di premiare Glauco Mauri perché credo che sia un personaggio molto importante per il teatro pesarese. Inoltre, come ha detto Vimini, grazie a lui abbiamo avuto una crescita esponenziale. Questo piccolo riconoscimento, significa tanto per noi ma in generale per la città, perché mette in risalto l’anima culturale che ha Pesaro. Ringrazio di cuore Glauco Mauri per la sua presenza”.

"Salgo sul palcoscenico per raccontare favole e arricchire coloro che assistono alla spettacolo. Il teatro è uno strumento magnifico per raccontare storie e passare ore in compagnia. Pesaro, questa città, per me rappresenta tanto. Sono molto felice di essere qui e ricevere questo premio".
Queste le parole di Glauco Mauri, poco prima di ricevere - da Daniele Vimini e Matteo Ricci - il premio.






Questo è un articolo pubblicato il 21-09-2020 alle 15:43 sul giornale del 22 settembre 2020 - 759 letture

In questo articolo si parla di cronaca, pesaro, vivere pesaro, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bwDc