Il sindaco Ricci incontra la famiglia di Giovanni Gentiletti

Il sindaco Ricci incontra la famiglia di Giovanni Gentiletti 2' di lettura 31/08/2020 - Questa mattina il sindaco Matteo Ricci ha incontrato Tulia e Ilaria Gentiletti, moglie e figlia dell’artista Giovanni Gentiletti, la cui casa-museo è entrata a far parte del circuito di Pesaro Musei.

“Abbiamo deciso di regalare all’Amministrazione una tavola della serie ‘Lettere dal Mediterraneo’ – spiegano – . Qui l’autore inventa un alfabeto di lettere e caratteri verosimili che richiamano alfabeti antichi e misteriosi”.

Giovanni Gentiletti nasce a Candelara PU, nel 1947. Segue gli studi artistici, diplomandosi all'Istituto Statale d'Arte F. Mengaroni, insegna sbalzo e cesello nella sezione Arte dei Metalli e dell'Oreficeria dapprima ad Ancona e poi a Pesaro. Dal 1990 al 2008 fa parte del gruppo docente ai corsi del Centro TAM (Trattamento Artistico dei Metalli) di Pietrarubbia, ideato e diretto per alcuni anni da Arnaldo Pomodoro. Espone in numerose mostre in Italia, vince premi di scultura e arte orafa e molte sue realizzazioni sono acquistate da prestigiose istituzioni pubbliche.

Nel 2006 l'opera "Nel vento del mito" viene installata nella rotatoria di via A. Cecchi, al porto di Pesaro; due grandi "vele" in rame per ricordare Azzurra, la prima ed unica barca italiana a competere nell'America's Cup a Newport nel 1983 e costruita nel Cantiere Yacht Officine di Pesaro. Nel 2008 arreda la camera 122, "Racconti dal Mediterraneo", all'Alexander Museum Palace Hotel, con un altarolo-forziere e una porta in rame e ferro, nell’ambito del progetto una "camera d'autore". Nel 2010 la Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro acquista, per la propria collezione, l'"Altarolo-forziere dell'antico alfabeto". Muore a Pesaro l'8 maggio 2010. Nel marzo 2012 la famiglia dona alla Cattedrale di Pesaro il "Trittico-teca dei Santi Decenzio e Germano", l'ultimo forziere appositamente realizzato dal maestro per contenere ciò che rimane delle spoglie dei due martiri pesaresi.

La fucina-studio dello scultore pesarese Gentiletti (Strada dei Guazzi 4, 61122 Santa Maria Dell'Arzilla PU), sarà visitabile ogni terza domenica del mese con orario 10 – 13 e 15.30 - 19.30, ingresso con card Pesaro Cult.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-08-2020 alle 05:53 sul giornale del 01 settembre 2020 - 1662 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Comune di Pesaro, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/buDl





logoEV