Battesimo per "dog beach" e spiagge libere con docce, bagni e servizi

spiagge libere 3' di lettura 28/06/2020 - Il sindaco Matteo Ricci ondeggia tra Sottomonte, Fiorenzuola e Baia Flaminia, affiancato dall’assessore Riccardo Pozzi. Perché «la strategia per la valorizzazione degli spazi pesaresi, nell’estate post-covid, guarda anche alle spiagge libere».

Battesimo dunque in serata per ‘Abbaia Flaminia’, la nuova spiaggia libera per cani lunga 52 metri. A lungo attesa dai pesaresi, sarà gestita da Giovanni Dallago, vincitore del bando (con Katja Di Lorenzi) per l’affidamento del servizio di gestione estiva nel tratto di spiaggia libera a Baia Flaminia. L’area della «dog beach» comincia a ridosso della foce del Foglia e dista oltre cento metri dal primo stabilimento balneare (ovvero la concessione dei Vigili del fuoco, ndr). «Tutti potranno venirci gratuitamente. Ci saranno servizi essenziali come acqua, doccia, ombra. E anche i cani potranno fare il bagno. C’è molto interesse e siamo molto soddisfatti come primo giorno», puntualizza Dallago. All’area potranno accedere solo cani identificabili con microchip o altro documento idoneo, ai sensi della normativa in materia. E’ obbligatorio l’utilizzo del guinzaglio. Nella «dog beach» anche un bagnino di salvataggio e un educatore cinofilo che sorveglierà i cani e vigilerà sul rispetto del regolamento. «Una opportunità in più molto importante per la città anche sul piano turistico», commenta il sindaco.

SPIAGGE LIBERE – «Spiaggia libera più pulita e controllata. Con bagni, docce gratuite e servizi», è il «modello Pesaro» ribadito dal sindaco anche a Sottomonte e Fiorenzuola. Voglia di fare tra gli aggiudicatari: «Ci impegneremo al massimo», dice Daniele Orazi, dirigente della Ssd Pesarese, società vincitrice del bando per il segmento di 340 metri a Sottomonte ribattezzato Cala Tortuga, tra la spiaggia Bagni 63 del Camping Norina e la concessione 66 dell’associazione sportiva Pksa. «Ci siamo organizzati con una decina di ragazzi che si alterneranno a turni», evidenzia Orazi. L’affidatario può noleggiare a giornata lettini e custodire in deposito ombrelloni e sdraio personali (il box rimovibile è posizionato nella piazzola già cementata, ndr). In cambio garantisce pulizia della spiaggia e controlli anti-assembramento, ma anche gestione di bagni e docce.

Servizi al via anche a Fiorenzuola: «Abbiamo pulito la piazzola e la spiaggia. Amiamo il territorio e ci metteremo il cuore», spiega Paolo Concetti di ‘Cento35gradi’, vincitore del bando per il lotto E. «Con noi avremo anche un bagnino di salvataggio fino alla fine della stagione. Garantirà la continuità nella copertura del servizio». Con il ‘food truck’ posizionato nella piazzola proporrà, tra l’altro, colazioni e panini di pesce a pranzo. Nei prossimi giorni partiranno anche Società Ardizio e Ape Caffè, ovvero gli altri affidatari per gli altri due tratti di libera a Sottomonte. Oltre a Dallago-Di Lorenzi per il segmento di Baia Flaminia.

Chiosa l’assessore Riccardo Pozzi: «E’ un esempio perfetto di valorizzazione del patrimonio pubblico. Le spiagge libere resteranno fruibili e accessibili a tutti gratuitamente. E avremo servizi che rappresentano un valore aggiunto per chi vorrà usufruirne. In alcuni casi, inoltre, gli aggiudicatari offriranno anche il salvataggio. Come per Fiorenzuola e spiaggia per cani».








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-06-2020 alle 00:12 sul giornale del 29 giugno 2020 - 1340 letture

In questo articolo si parla di pesaro, Comune di Pesaro, spiagge libere pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bpgI





logoEV