Latitante arrestato in Svizzera, autore di diversi reati commessi a Pesaro

Controllo carabinieri di notte 1' di lettura 27/06/2020 - E' stato individuato ed arrestato a Bienne, in Svizzera, il latitante 41enne ricercato in Italia per traffico di sostanze stupefacenti, minacce e altri reati.

I carabinieri della Stazione di Gioia Tauro (RC), sono riusciti a localizzarlo al termine di una complessa attività di indagine, svolta anche con la collaborazione della polizia austriaca ed elvetica nonché con il supporto del Servizio per la Cooperazione internazionale della CriminalPol.

Il latitante è stato rintracciato nella cittadina elvetica, dove conviveva con la moglie e lavorava come cameriere e pizzaiolo presso un’osteria del posto. Il 41enne, al termine delle formalità di rito, è stato messo a disposizione dell’Autorità giudiziaria Svizzera ed è in attesa di formale estradizione in Italia con richiesta già inoltrata dal Ministero della Giustizia italiano.

L’uomo si era reso irreperibile fin dal novembre 2017, quando la Procura di Palmi aveva emesso nei suoi confronti un ordine di esecuzione per la carcerazione, unificando una serie di pene concorrenti per un totale di un 8 anni e 7 mesi da espiare. Tanti i reati di cui si era reso responsabile: produzione, traffico e detenzione di sostanze stupefacenti, minacce e diversi altri reati commessi tra Pesaro, Ancona e Gioia Tauro tra il 2007 e il 2015.

Vuoi ricevere le notizie più importanti di Vivere Pesaro in tempo reale su WhatsApp o Telegram?
Per WhatsApp aggiungi il numero 371.4439462 alla tua rubrica ed inviaci un messaggio (es.: ok notizie).
Per Telegram vai su https://t.me/viverepesaro e clicca su "unisciti"






Questo è un articolo pubblicato il 27-06-2020 alle 09:02 sul giornale del 28 giugno 2020 - 2235 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, pesaro, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bpeg





logoEV