Gradara e Montefabbri, tra i borghi più belli d'italia, alla bit di Milano

Gradara 3' di lettura 14/02/2020 - Il 9 febbraio è stata inaugurata a Milano la Borsa Internazionale del Turismo, manifestazione tra le più importanti a livello nazionale. Tre giorni con 50 incontri sui vari temi di attualità, arte, cultura, territorio, tipicità, sport, percorsi naturalistici e religiosi, presentati dal conduttore Alvi Crescono e Francesca Carlo, in diretta ètv Marche attraverso gli interventi degli amministratori regionali e comunali.

Tantissimi gli ospiti tra cui il ciclista Nibali, che ha sostenuto la nostra regione con uno spot pubblicitario. All’interno della BIT di Milano, nel padiglione della Regione Marche, nella giornata di lunedì 10 febbraio, si è dato risalto alle piccole eccellenze della nostra Regione ovvero i borghi certificati come più belli d’Italia e bandiera Arancione che rappresentano una città d’arte diffusa del territorio marchigiano e che con i loro monumenti e le loro opere d’arte sono un forte attrattore turistico. L’obiettivo della rete dei borghi è proprio quello di fare squadra per promuovere le singole bellezze dell’”Italia nascosta”. La regione ha dedicato una tavola rotonda intitolata “viaggio nei luoghi più attrattivi della regione”, presenti il Consigliere regionale Boris Rapa e i rappresentanti dei comuni certificati come Borghi più belli d’Italia e Bandiere arancioni.

“Non venite nelle Marche perché l’aria è troppo pulita, troppo ossigeno, ci sono borghi troppo belli in cima alle nostre colline che potrebbero farvi male agli occhi, il cibo poi...se vi impegnate forse lo trovate un posto dove si mangia male nei nostri borghi, non scoraggiatevi se le prima dieci osterie o taverne vi delizieranno il palato con i nostri prodotti IGP come il ciauscolo o i maccheroncini di Campofilone, insistete...”. Questa la provocazione del presidente dell’Associazione dei Borghi più belli d’Italia nelle Marche Amato Mercuri di Moresco che insieme alla coordinatrice Cristiana Nardi di Cingoli hanno guidato la delegazione dei borghi marchigiani.

Delegazione che rappresentava tutti i territori regionali. Dalla Provincia di Pesaro Urbino infatti erano presenti il Sindaco di Gradara Filippo Gasperi e l’assessore Mariangela Albertini, doppia presenza anche per Mercatello sul Metauro con il Sindaco Fernanda Sacchi ed il vicesindaco Luca Bernardini, per l’anconetano c’era il Sindaco di Morro d’Alba Enrico Ciarimboli e una grande presenza di borghi maceratesi che oltre all’assessore di Cingoli ha visto la presenza della consigliera Sabrina Virgili di Treia, del Sindaco di San Ginesio Giuliano Ciabocco e del Sindaco di Sarnano Luca Piergentili. Moresco rappresentava il fermano mentre per l’ascolano c’era il sindaco di Grottammare Enrico Piergallini.

Cristiana Nardi coordinatore dei Borghi marchigiani ha posto l’accento sul grande riconoscimento giunto alla regione Marche dalla rivista Lonely Planet, definita come meta imperdibile del 2020. Si prevedono, quindi, per la prossima stagione circa 300mila presenze da tutto il mondo. In queste giornate alla BIT, 60 operatori hanno promosso il nostro territorio e noi come Borghi, non potevamo mancare. Quando si parla delle Marche, spesso si fa riferimento al litorale, la nostra principale attrazione, ma una volta conosciute le nostre piccole realtà dell’entroterra, il turista ne rimane affascinato.

L’importanza dei comuni certificati è evidente tanto che Borghi e Bandiere hanno fatto squadra nel chiedere un riconoscimento ufficiale alla Regione e l’Assessore Moreno Pieroni ha già proposto di inserire le due associazioni all’interno della modifica del Testo Unico sul Turismo quali interlocutori diretti con il sistema turistico regionale. Anche i consiglieri Boris Rapa e Fabio Urbinati si sono detti favorevoli all’iniziativa.


dal club I Borghi più Belli d’Italia




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-02-2020 alle 09:25 sul giornale del 15 febbraio 2020 - 2729 letture

In questo articolo si parla di attualità, italia, I Borghi più Belli d’Italia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bgho





logoEV