Approvato il Piano straordinario di lotta alla cimice asiatica: gravi danni alle culture

CIMICE ASIATICA 2' di lettura 12/02/2020 - Il Consiglio provinciale ha approvato, all’unanimità, un ordine del giorno proposto dalla Federazione provinciale Coldiretti di Pesaro e Urbino, nel quale viene chiesto al Governo un “Piano straordinario di lotta alla cimice asiatica”, insetto capace di svilupparsi su oltre 300 specie coltivate e spontanee e che, come evidenzia la federazione, “si pone come emergenza con più di 700 milioni di euro di danni stimati in Italia solo nell’ultima annata”.

Come evidenziato nel documento, la cimice asiatica, resistente ai trattamenti, colpisce pere, mele, pesche e nettarine, kiwi, ciliegio e piccoli frutti, albicocco, susino, nocciolo, olivo, soia, mais e ortaggi.

I danni più rilevanti sono stati registrati nelle aree ortofrutticole di Emilia Romagna (270 milioni di euro di danni, 9.500 produttori), Piemonte (180 milioni di euro, 13.500 produttori), Veneto (163 milioni di euro, 7.685 produttori), Trentino Alto Adige (40 milioni di euro, 4.500 produttori), Friuli Venezia Giulia (40 milioni di euro, 2.500 produttori), Lombardia (32 milioni di euro, 8.500 produttori) e Liguria (16 milioni di euro, 2.049 produttori), “ma la diffusione – ricorda Coldiretti – interessa ormai purtroppo tutto il territorio nazionale”.

Da qui la richiesta al Governo di misure eccezionali, come “un Piano organico che comprenda attività di lotta obbligatoria, azioni di contenimento biologico, sostegno alle imprese per i danni subiti”, con maggiori stanziamenti, la creazione di un tavolo tra ministeri competenti e regioni maggiormente coinvolte, l’apertura di un confronto in sede UE per il recupero delle ingenti risorse necessarie all’indennizzo delle imprese. Il consiglio provinciale, nell’approvare l’ordine del giorno, lo ha giudicato “ampiamente condivisibile e motivato dalla necessità di tutelare gli interessi dei cittadini e delle imprese agricole”, impegnandosi a trasmettere il documento ai sindaci dei Comuni della provincia, al Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali e al Ministero della Salute.

PH: Di Yerpo - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=32004988






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-02-2020 alle 00:29 sul giornale del 13 febbraio 2020 - 1659 letture

In questo articolo si parla di fano, urbino, pesaro, provincia di pesaro e urbino, pesaro e urbino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bgcK





logoEV