Riflessione cittadina, Sforza Pesaro: il giardino adiacente alla Palla si chiami Parco Alessandro Sforza

parco adiacente alla palla 1' di lettura 11/02/2020 - "Ringraziando il Sindaco per la pubblica sollecitazione, apparsa sul suo profilo facebook, che sollecita la città ad intitolare il nuovo giardino adiacente la Palla di Pomodoro, riportiamo di seguito la nostra proposta già postata, per una riflessione cittadina", così il presidente di Sforza Pesaro:

“Gentile Sindaco, una idea per il giardino: Alessandro Sforza. Ad oggi è il grande assente! La sua famiglia ha realizzato: Palazzo Ducale, Rocca Costanza, Villa Imperiale. Ha riunito gli ospedali dandogli il nome San Salvatore (l’attuale), ha donato l’immagine della Madonna delle Grazie, ha realizzato il primo porto di Pesaro, ha istituito il Monte dei Pegni, ha realizzato la prima cinta di mura.

Ha fatto di Pesaro una capitale del Rinascimento Italiano, portando anche la Pala del Bellini. Ancora…quest’anno sono i 600 anni dalla nascita di Guglielmo Ebreo da Pesaro, il più grande coreografo rinascimentale, protetto da Alessandro, #cittàdellacultura #cittàdellamusica. Simpaticissimo un percorso turistico ad immagini per il turista, siamo a disposizione!”

Ad oggi in città nulla è intitolato agli Sforza, l’unica citazione è scritta nel busto di Pandolfo Collenuccio in via Rossini, …che ricevette ingiusta morte per Giovanni Sforza.

Unire Pesaro, Urbino e Rimini, passando per Gradara, in un percorso rinascimentale, potrebbe essere una nuova frontiera della valorizzazione culturale cittadina, perché no, sfruttando il biglietto da visita offerto dal balcone sul mare all’ombre della Palla di Pomodoro!

Il Presidente di Sforza Pesaro, Francesco Fornaci.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-02-2020 alle 00:00 sul giornale del 12 febbraio 2020 - 2168 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bf09





logoEV
logoEV