Gabicce Gradara trafitto in casa dalla Passatempese 0-1

3' di lettura 20/01/2020 - l primato solitario porta male al Gabicce Gradara. A distanza di una settimana dal colpaccio in casa del Biagio Nazzaro, la squadra di Scardovi si fa trafiggere al Magi dalla Passatempese per 1-0 .

Un ko – il primo della stagionen tra le mura amiche - che fa perdere la testa della classifica alla squadra di Scardovi (32 punti) raggiunta ora al secondo posto – a due lunghezze dal Biagio Nazzaro (34 punti) – dalla Vigor Castelfidardo corsara a sua volta sul campo del Villa San Martino. Il Gabicce Gradara è apparso abulico in molti suoi uomini, impreciso nei passaggi, poco pericoloso tanto che il portiere avversario non ha praticamente dovuto effettuare interventi mentre la Passatempese, oltre a giocare meglio e sbagliare meno soprattutto nel primo tempo, ha creato alcune situazioni di pericolo e prima della rete vincente si è mangiata al 21’ un gol fatto con Borgognoni che solo davanti al portiere all’altezza del dischetto ha calciato fuori alla sinistra di Celato. Un campanello d’allarme inascoltato. La rete partita è arrivata, infatti, al 35’. Fabbri ha perso palla sulla trequarti, Capomagi ha innescato il nuovo entrato Pascali su cui in area è uscito a terra Celato; l’attaccante si è rialzato da terra, si è girato e ha calciato la sfera che è passata tra i difensori e si è infilata in porta a mezza altezza.

Da lì in poi il Gabicce ha cercato il pareggio ma inutilmente. Che non fosse giornata si era capito nel primo tempo. Con Magi in evidenza a centrocampo e Staffolani, Nemo e Borgognoni nel reparto avanzato, la Passatempese ha fatto soffrire il Gabicce Gradara rendendosi pericoloso al 21’ con Nemo; al 35’ ancora Nemo lanciato a rete sul filo del fuorigioco è stato fermato da Sabattini in fase di rientro; al 42’ con Staffolani pericoloso con Celato a respingere di pugno e poi ancora Nemo in contropiede con parata del portiere. Ad inizio secondo tempo mister Scardovi ha cambiato tre pedine e i primi dieci minuti sono stati migliori (angolo di Bastianoni e testa di Sabattini con palla alta l’unico pericolo), la fiammata si è presto a testimonianza di una giornata storta collettiva.

A fine partita il tecnico del Gabicce Gradara Massimo Scardovi ha commentato: “La Passatempese ha meritato la vittoria mentre la mia squadra non ha interpretato nella maniera giusta la gara; non abbiamo fatto quello che dovevamo, abbiamo sbagliato partita, l’atteggiamento non è stato quello solito e pensare che in settimana ho visto la squadra lavorare con intensità come sempre. Il gol? E’ stato un errore collettivo, non eravamo messi bene in quel frangente di gioco. In generale sbagliato molto come mai ci è capitato. Può succedere una battuta a vuoto, la cosa importante è rialzarsi subito e confido che sarà così".

GABICCE GRADARA: Celato, Grandicelli (1’st Ciamaglia), Costa (38’ st Buda), Vaierani, Passeri, Sabattini, Bastianoni, Grassi (1’ st Roselli), Donati (1’ st Fabbri), Vegliò, Innocentini ( 39’ st Bacchielli). A disp. Bulzinetti, Fulvi, Galli, Marcolini. All. Scardovi

PASSATEMPESE: Campana, Mazzotti, Zoli, Pucci, Mandorlini, Castorina, Capomagi (32’ st Baiocco), Magi, Nemo, Staffolani (23’st Pascali), Borgognoni (32’ st Sartori). A disp. Cola, Marsili, Scarponi Mezzanotte; Censori, Pieroni, All. Busilacchi

ARBITRO: Castelli di Ascoli Piceno (Principi di Ancona e Kolyvanis di Macerata)
RETE: 35’ st Pascali
NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti: Castorina, Vaierani, Donati, Manzotti . Calci d’angolo: 5-2. Recupero: 1’ pt , 4’st.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-01-2020 alle 00:09 sul giornale del 21 gennaio 2020 - 430 letture

In questo articolo si parla di sport, gradara, gabicce, asd gabicce gradara, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bfeW





logoEV