Vallefoglia: approvato il Bilancio 2020-2022

Palmiro Ucchielli Sindaco di Vallefoglia 5' di lettura 11/12/2019 - Il Sindaco Ucchielli ringrazia la Giunta, il Consiglio e tutta la struttura dell’ente ed esprime grande soddisfazione per aver approvato l’atto più importante dell’anno.

Con l’approvazione di questo atto si perfeziona il ciclo della programmazione 2020-22, si forniscono gli obiettivi strategici ai settori e si individuano le risorse in modo che la “macchina amministrativa” possa dar corso a tutto quanto l’amministrazione ha previsto nel programma di mandato. Nonostante che lo scenario che ci circonda non sia dei più rosei, la città di Vallefoglia, continua ad approvare il bilancio entro il 31 dicembre in quanto è indispensabile dare agli uffici con tempestività tutte le indicazioni utili per conseguire gli obiettivi fissati dall’amministrazione evitando la gestione in dodicesimi ed anche per accedere ad eventuali agevolazioni in materia di contributi e spazi finanziari previsti dalle normative di settore.

Nei periodi di congiuntura economica negativa, è indispensabile coinvolgere ogni risorsa presente sul territorio dove pensare, progettare e costruire assieme il futuro della nostra Città. Dobbiamo far si che il nostro territorio sia in grado di attrarre l’interesse sia di gruppi imprenditoriali importanti, locali e non, che investano nella costruzione di nuove aziende di attività industriali e commerciali creando opportunità di lavoro (come stanno facendo i gradi gruppi aziendali Rivacold, Fab e Civitas), sia di turisti (anche stranieri) che vedono nelle nostre colline e paesaggi i luoghi ideali per trascorrere le vacanze ma anche per investire nella ristrutturazione di vecchi casolari.

Il difficile contesto socio-economico in cui sta versando il nostro Paese non risparmia purtroppo la città di Vallefoglia (disoccupazione, disagi sociali, emergenze ambientali …), e nonostante la costante riduzione delle risorse Statali e Regionali a disposizione dell’ente l’Amministrazione ha continuato ad orientare la stesura del bilancio pluriennale di previsione 2020-22 verso:
 la razionalizzazione delle risorse;  la razionalizzazione della spesa pubblica;  il forte impegno nel campo degli investimenti pubblici per il rilancio del settore economico e dell’occupazione e del potenziamento dei servizi sociali essenziali e della sicurezza della collettività. L’analisi del bilancio delle entrate mostra una stabilità delle entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa, senza mai demordere sul fronte dell’evasione fiscale al fine di assicurare equità di trattamento ai cittadini/contribuenti. Per quanto riguarda le altre voci, sono previsti:  una flessione delle entrate in c/capitale legati in particolare modo ai proventi da oneri concessori;  una progressiva riduzione delle accensioni di prestiti.

Per il triennio 2020-22 le previsioni di spese correnti evidenziano un importo abbastanza stabile le cui tre principali voci di spesa sono date da:
 la spesa per il personale che è in progressiva diminuzione;  la spesa per l’acquisto dei beni e dei servizi per il funzionamento dell’ente che si aggira attorno a 5,5 milioni di euro, per un 58,5% del totale della spesa corrente. Di questa spesa, le più importanti voci sono relative a: ­ spese per contratti di servizio (servizio di igiene urbana, assistenza sociale residenziale e semiresidenziale, trasporto scolastico, assistenza sociale domiciliare) per circa euro 3 milioni di euro pari al 60% della spesa relativa all’acquisto dei beni e dei servizi; ­ spese per utenze e canoni attorno (luce, acqua, gas, telefonia ed internet per uffici e scuole) per circa euro 900 mila euro, pari al 20% della spesa relativa all’acquisto dei beni e dei servizi;

 la spesa per trasferimenti correnti che si aggira in maniera prudenziale a 1,5 milioni di euro, per circa il 16,5% del totale della spesa corrente. Di questa spesa, le più importanti voci sono relative a: ­ trasferimenti a favore dell’Unione dei comuni per un importo pari a circa 1 milione di euro, pari al 72% delle spesa per trasferimenti correnti (vedi polizia municipale, servizi per l’infanzia, Sportello Unico Attività Produttive (SUAP), palestre, scuole medie …); ­ trasferimenti a favore delle famiglie per un importo pari a circa 200 mila euro, pari al 15% delle spesa per trasferimenti correnti;  la spesa per rimborso di prestiti che si aggira attorno a 1,5 milioni di euro, per circa il 15% del totale della spesa corrente.

Si giunge così, come di consueto, all’approvazione del Bilancio di previsione 2020-22 con largo anticipo sulla scadenza stabilita dalla normativa ed in controtendenza rispetto alla maggior parte degli enti, in modo da avere già ad inizio anno 2020 uno strumento pienamente operativo per attuare il programma di governo di questa Amministrazione, improntato all’insegna della partecipazione e della trasparenza, mettendo al centro dell’azione amministrativa i cittadini, il lavoro, le imprese, la salute, lo sport, l’istruzione e la cultura. All'inizio del mandato amministrativo si riconfermano i seguenti risultati:

1. approvazione Bilancio di previsione 2020-22 entro il 31/12/2019;
2. garanzia di misure a sostegno dei servizi sociali;
3. dialogo con chi ha perso il lavoro e con le imprese;
4. dialogo con i partner sovracomunali come l’Unione dei Comuni, la Provincia, la Regione, lo Stato centrale e l’Europa;
5. realizzazione della Sede Municipale Unica e del cinema-teatro Auditorium per la musica;
6. trasferimento degli assi viari di maggior interesse (Fogliense ed Urbinate) allo stato;
7. nuovo PRG che rafforza il ruolo centrale della città di Vallefoglia nel contesto provinciale e regionale e che consentirà un programma di interventi di gran rilievo per occupazione, lavoro, crescita, e sviluppo;
8. ampliamento del depuratore di Montecchio e costruzione del depuratore a servizio delle frazioni di Montefabbri e Colbordolo e relativa rete del Metano;
9. realizzazione delle aree di laminazione del torrente Apsa e Foglia per la messa in sicurezza del fiume Foglia con il “Contratto di Fiume” e per la mobilità pedonale e ciclabile.

Diversi sono stati i momenti in cui, insieme alla Giunta, ho incontrato i cittadini, le associazioni sportive e le associazioni di categoria, per condividere il futuro della Città di Vallefoglia.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-12-2019 alle 00:22 sul giornale del 12 dicembre 2019 - 31 letture

In questo articolo si parla di attualità, palmiro ucchielli, comune, vallefoglia, Comune di Vallefoglia, vallefoglia pesaro, Sindaco di Vallefoglia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdUI





logoEV