Fabrizio Bassotti è il nuovo segretario generale della Fiom Cgil provinciale

Fabrizio Bassotti 3' di lettura 07/11/2019 - L’Assemblea generale della Fiom Cgil Pesaro e Urbino, alla quale è intervenuta anche la segretaria generale nazionale Francesca Re David, questa mattina, ha eletto Fabrizio Bassotti nuovo segretario generale Pesaro Urbino.

Originario di Chiaravalle in provincia di Ancona, 45 anni, Bassotti si diploma in elettronica industriale e nel 1996 entra a lavorare alla Indesit Company di Albacina a Fabriano. Dopo qualche anno è eletto nella Rsu della fabbrica per la Fiom Cgil. Il distacco alla Fiom di Ancona arriva nel 2011 e Bassotti come responsabile territoriale del Fabrianese segue le vicende dei maggiori gruppi industriali da Indesit Company (ora Whirpool), Antonio Merloni (oggi fallita), Ariston Thermo Group spa, Elica e la Faber .

Sono anni molto difficili che segnano profondamente il territorio con una deindustrializzazione rapida e anche drammatica per le condizioni di lavoratrici e lavoratori che la Fiom cerca di tutelare con tutte le difficoltà e nel pieno della grave crisi che a Fabriano ha distrutto un tessuto industriale che tra grandi imprese e indotto dava lavoro a migliaia di persone. L’impegno di Fabrizio Bassotti per la segreteria Fiom di Ancona si sposta nel territorio di Jesi in dove segue aziende metalmeccaniche come Fiat-Cnh, Caterpillar, Pieralisi Maip. Ad aprile scorso si trasferisce a Pesaro e sempre per la Fiom segue le imprese del territorio fanese fino all’elezione a segretario generale di oggi.

Fabrizio Bassotti sostituisce Marco Monaldi giunto al termine del doppio mandato. “Ci aspettano sfide importanti” ha detto Francesca Re David a margine dell’assemblea generale: tra queste la piattaforma unitaria per il nuovo contratto nazionale. “E’ importante – ha sottolineato – che tutti i lavoratori e i nostri delegati si sentano coinvolti nella trattativa e siano in grado di interagire”.

Francesca Re David ha parlato anche di politica industriale: “è assente da almeno 20 anni - ha detto - la fanno le multinazionali e i risultati sono quelli che vediamo. E’ inaccettabile ma la lotta dei lavoratori paga e lo dimostra la vertenza Whirpool a Napoli”. Un accenno anche alla difficilissima situazione dell’ex Ilva di Taranto. “E’ stato un errore gravissimo da parte del governo togliere lo scudo penale e offrire alla Arcelor Mittal un alibi di ferro per disimpegnarsi a Taranto – ha dichiarato -. Avevamo sottoscritto un accordo e doveva essere rispettato”.

Per il nuovo segretario della Fiom Pesaro Fabrizio Bassotti: "In un contesto storico come l’attuale, caratterizzato da moltissime variabili sia nazionali sia internazionali ritengo fondamentale il ruolo della contrattazione come strumento per migliorare le condizioni di lavoro e salariali dei lavoratori e per superare l’impatto negativo sulle imprese della crisi internazionale. Altrettanto importante – ha aggiunto - è il ruolo dei delegati sindacali che sono praticamente in tutti i luoghi di lavoro e rappresentano la spina dorsale della nostra organizzazione ed è per questo che vorrei puntare moltissimo sulla loro formazione". Al nuovo segretario Fabrizio Bassotti e a quello uscente Marco Monaldi le i migliori auguri della Cgil Pesaro Urbino.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-11-2019 alle 00:00 sul giornale del 08 novembre 2019 - 848 letture

In questo articolo si parla di attualità, cgil, cgil pesaro, cgil pesaro e urbino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcvA





logoEV
logoEV