Nuove imprese: per tre anni non si pagano le tasse comunali, ma in pochi lo sanno

pesaro|Comune di Pesaro|piazza del popolo| 1' di lettura 18/10/2019 - «Scriverò di nuovo, per l’ennesima volta, ai commercialisti e alle associazioni di categoria affinché informino i propri clienti adeguatamente. È davvero incredibile». Lo dice Matteo Ricci, in merito ai dati sulle imprese che hanno presentato domanda per le agevolazioni concesse dal Comune alle nuove attività: cinque nel 2015, dieci nel 2016, cinque nel 2017, tre nel 2018, quattro nel 2019.

«Tasse: tutti giustamente si lamentano che in Italia sono troppo alte – osserva il sindaco -. A Pesaro da qualche anno chi apre una nuova attività o impresa non paga per tre anni le tasse comunali (Imu-Tasi, Tari-rifiuti, suolo pubblico, pubblicità; ndr). Possibile che chi lo faccia non presenti la domanda? Che non ne abbia bisogno? Che ogni volta che inauguro un’attività quasi nessuno conosca la possibile detassazione?».

Sicuramente «noi dovremo promuovere di più la misura. Ma come è possibile che chi tiene la contabilità non dica ai suoi clienti che è possibile avere il rimborso delle tasse?», la domanda del sindaco.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-10-2019 alle 10:39 sul giornale del 19 ottobre 2019 - 1916 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Comune di Pesaro, piazza del popolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbOd





logoEV