Montecopiolo e Sassofeltrio, Arrigoni (Lega): PD e M5S umiliano di nuovo le due comunità

Paolo arrigoni 3' di lettura 09/10/2019 - "Ieri pomeriggio al Senato abbiamo assistito allo sconcertante spettacolo della maggioranza PD-M5S apprendendo l’incomprensibile decisione di riportare in Commissione Affari Costituzionali la proposta di legge sul distacco dei comuni di Montecopiolo e Sassofeltrio dalla Regione Marche per l’aggregazione all’Emilia-Romagna.

Dopo il rinvio dello scorso 25 settembre, che non faceva presagire nulla di buono, si compie così l’umiliazione della volontà popolare che era stata ribadita più volte, anche nei consigli comunali, dalle due comunità a distanza di 12 anni dal referendum”.

Così il Senatore Paolo Arrigoni, Questore a Palazzo Madama e Responsabile della Lega Marche, sulla decisione della maggioranza parlamentare PD-M5S di far tornare in Commissione il pdl tanto atteso dai due comuni, la cui discussione era prevista ieri in Senato e dove la Lega si è espressa con forza contro il rinvio.

“Ricordo che la proposta di legge per il distacco era stata approvata all’unanimità alla Camera lo scorso 12 marzo e non c’è alcuna valida ragione per ripartire dal via. Non voglio nemmeno prendere in considerazione che sia per dare peso a delle petizioni farlocche che girano da alcuni mesi in quei paesi e che, segnalano i cittadini, sono state anche denunciate alla Procura della Repubblica”, incalza Arrigoni. “Si tratta soltanto di una presa in giro, di un gesto arrogante e prepotente nei confronti delle comunità di Sassofeltrio e di Montecopiolo, e quel che è peggio è che tutto questo sta avvenendo per i capricci di un singolo parlamentare marchigiano del PD, Alessia Morani, che dopo essersi battuta strenuamente contro le istanze dei cittadini dei due comuni, oggi come membro del Governo dimostra - se ancora ce ne fosse stato bisogno - che nel PD di democratico non ci sia proprio nulla”.

“È desolante constatare come nel segno degli accordicchi di governo e delle poltrone il M5S, per sottostare ai ricatti del PD, sia complice di questa vergognosa mancanza di rispetto verso i due comuni e i loro cittadini che ancora una volta vedono frustrate le loro aspettative e che restano inascoltati per colpa di questi modi beceri di intendere la politica”, continua il Senatore della Lega. “PD e M5S avrebbero dovuto impegnarsi a fermare il distacco di Montecopiolo e Sassofeltrio con il convincimento, con i servizi che le amministrazioni marchigiane di sinistra non sono mai state in grado di garantire, incapaci di colmare vuoti per oltre dodici anni, non con vergognosi giochi politici che negano il diritto costituzionale dei cittadini!”

“Per la Lega, lo ribadiamo ancora una volta, la volontà popolare è sacra ed è oltretutto tutelata da quanto afferma la Corte costituzionale: Camera e Senato hanno infatti l'obbligo di esprimersi e dare risposte ai cittadini che si sono espressi col referendum di 12 anni fa!”


da Senatore Paolo Arrigoni
responsabile della Lega Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-10-2019 alle 00:17 sul giornale del 10 ottobre 2019 - 1282 letture

In questo articolo si parla di politica, lega

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbrL