Stagioni di prosa e danza del teatro Rossini, eccezionale aumento di abbonamenti

3' di lettura 07/10/2019 - Sembrava già un dato eccezionale quello relativo al numero di abbonati raggiunto lo scorso anno per le stagioni di prosa e danza del Teatro Rossini di Pesaro, superiore alla stagione precedente, e invece la campagna abbonamenti che si avvia alla conclusione ha registrato un ulteriore incredibile aumento di tagliandi venduti, un trend positivo che sembra inarrestabile con ben 2260 abbonamenti venduti, 53 in più rispetto alla passata stagione.

Un dato eccezionale e di grande soddisfazione per gli organizzatori della stagione, Comune di Pesaro e AMAT, a conferma dell’elevato valore artistico delle proposte del Teatro Rossini che vuole essere punto di riferimento culturale per la città e tutta la regione. Per chi vuole ancora garantirsi un posto a teatro da mercoledì 9 ottobre sono in vendita i biglietti per tutti gli spettacoli presso la biglietteria del Teatro Rossini (0721 387621), dal mercoledì al sabato dalle ore 17 alle ore 19.30.

L’inaugurazione della stagione dal 17 al 20 ottobre è con Un tram che si chiama desiderio di Tennessee Williams al Rossini in prima assoluta al termine di una residenza di allestimento, diretto da un grande maestro di fama internazionale come Pier Luigi Pizzi e interpretato da Mariangela D’Abbraccio e Daniele Pecci. Dal 21 al 24 novembre il Teatro Rossini accoglie Michele Riondino con un eterogeneo gruppo di attori tra cui Francesco Bonomo ne Il Maestro e Margherita di Michail Bulgakov per la regia di Andrea Baracco. Raoul Bova e Rocío Muñoz Morales sono i protagonisti dal 12 al 15 dicembre della commedia densa di emozioni Love letters, testo di Gurney finalista al Premio Pulitzer portato in scena dalla regia di Veruska Rossi. Dal 16 al 19 gennaio al Teatro Rossini giunge una commedia tutta al femminile, Figlie di Eva di Michela Andreozzi, Vincenzo Alfieri e Grazia Giardiello, con Maria Grazia Cucinotta, Vittoria Belvedere e Michela Andreozzi per la regia di Massimiliano Vado. Leo Gullotta diretto dalla regia di Fabio Grossi è il protagonista dal 30 gennaio al 2 febbraio di Pensaci, Giacomino di Luigi Pirandello mentre Lello Arena e Tonino Taiuti, affiancati da un nutrito gruppo di attori, danno vita dal 13 al 16 febbraio a Miseria e nobiltà di Eduardo Scarpetta per la regia di Luciano Melchionna.

La stagione volge al termine dal 26 al 29 marzo con Un nemico del popolo di Henrik Ibsen, nuova sfida firmata da Massimo Popolizio, in scena con Maria Paiato e un numeroso gruppo di attori. La stagione di danza in abbonamento inizia il 25 ottobre con il Balletto di Roma e Fabrizio Monteverde in Io, Don Chisciotte, uno spettacolo di grande forza e personalità e prosegue l’8 novembre con gli straordinari danzatori di Aterballetto nei lavori di Hofesh Shechter e Ohad Naharin, due dei coreografi più intensi, viscerali e acclamati del panorama internazionale. Per festeggiare i 25 anni dalla fondazione della compagnia italiana Kataklò, la coreografa e direttrice artistica Giulia Staccioli offre al pubblico italiano e del Teatro Rossini il 21 marzo un esclusivo riallestimento di Eureka, acclamato “cavallo di battaglia” della compagnia arricchito e rivisto nelle scelte coreografiche, musicali e scenografiche. Ultimo appuntamento in abbonamento il 5 aprile con Cristiana Morganti, da più di vent’anni storica interprete del Tanztheater di Wuppertal, in Moving with Pina un viaggio nell’universo di Pina Bausch, visto dalla prospettiva del danzatore. Per la chiusura della stagione il 26 aprile una serata dedicata esclusivamente alla danza con protagonisti i danzatori, allievi oppure formazioni in crescita, di Pesaro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-10-2019 alle 10:29 sul giornale del 08 ottobre 2019 - 1821 letture

In questo articolo si parla di teatro, spettacoli, amat marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbmO