Al Teatro Rossini il primo concerto del Progetto Johannes Brahms

Filarmonica Gioachino Rossini 3' di lettura 24/06/2019 - Prende il via martedì 25 giugno al Teatro Rossini di Pesaro con il Primo Concerto sulla Sinfonia N. 1 in Do min Op. 68 di Brahms il Progetto Johannes Brahms per direttori d’orchestra promosso dall’Orchestra Filarmonica Gioachino Rossini e dal Maestro Donato Renzetti, in collaborazione con il Comune di Pesaro e AMAT.

La prima edizione del progetto è incentrata sulle quattro sinfonie di Brahms e si svolgerà a Pesaro fino a novembre, articolata in quattro sessioni. Daniele Vimini, vice sindaco e assessore alla bellezza del Comune di Pesaro, dichiara «crediamo molto in questo progetto che contribuisce a rafforzare l'immagine di Pesaro Città Creativa per la Musica, diventando riferimento per sei mesi per giovani direttori d'orchestra. Formazione ed esecuzione come elemento che mette il musicista al centro del progetto, che sarà anche una qualificata proposta per il pubblico».

L'obiettivo primario del progetto è la creazione di una nuova tipologia di attività musicale che possa dare la possibilità ai direttori, sia giovani che già in carriera, di approfondire il repertorio di Johannes Brahms, particolarmente stimolante e tecnicamente impegnativo. «Con il Progetto Brahms – dichiara il Il M° Donato Renzetti - vogliamo mettere i direttori d'orchestra di fronte all'intero corpus sinfonico del compositore tedesco. Stiamo proponendo una nuova modalità di lavoro basata sulla selezione e il confronto, che porta i direttori ammessi al progetto a verificare le proprie capacità e acquisire nuove conoscenze. Le sessioni di prova e il momento del concerto potranno offrire una serie di stimoli, sia sotto l'aspetto artistico che quello pratico, utili ai giovani direttori ma anche a coloro che hanno iniziato la loro carriera.» Partecipando al progetto i direttori potranno misurarsi con questo ricco patrimonio sinfonico e confrontarsi tra loro dirigendo una compagine orchestrale, la Filarmonica Gioachino Rossini, di grande esperienza nazionale e internazionale, che vanta collaborazioni con grandi artisti come Juan Diego Florez e Anna Netrebko.

Il progetto è partito al agli inizi del 2019 con il bando di selezione dei candidati. L'interesse suscitato dalla proposta è subito risultato evidente con la presentazione di oltre 40 candidature da molti paesi diversi, oltre l'Italia sono arrivate richieste da Stati Uniti, Cina, Taiwan, Spagna, Croazia e altri. La verifica delle domande d'ammissione ha portato alla selezione di 13 direttori per ogni sessione (è possibile per un candidato partecipare a più di una sessione). Ogni turni si articola su due giornate di prove alla Chiesa dell'Annunziata alla fine delle quali verrà fatta un'ulteriore selezione per soli 4 candidati che dirigeranno la Filarmonica Gioachino Rossini in concerto, uno per ciascun movimento della sinfonia eseguita. I quattro direttori selezionati per il concerto finale potranno mettere in curriculum un'importante esperienza musicale confrontandosi con un repertorio impegnativo e stimolante, con la supervisione di uno dei direttori d'orchestra più apprezzati a livello internazionale. In più verrà realizzato e consegnato a ciascuno di loro un video di livello professionale che potrà essere utilizzato come prezioso strumento per la promozione della loro carriera. Tutte le selezioni dei candidati sono fatte dal M° Donato Renzetti e dal Presidente della Filarmonica Rossini, M° Michele Antonelli.

Il biglietto di ingresso al concerto è di 10,00 euro - posto unico. Biglietteria Teatro Rossini 0721 387620.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-06-2019 alle 00:18 sul giornale del 25 giugno 2019 - 555 letture

In questo articolo si parla di teatro, spettacoli, amat marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8Ub





logoEV