Consiglio Comunale Pesaro, eletto Marco Perugini presidente del consiglio: "Sono orgoglioso dell'incarico che mi è stato affidato''

3' di lettura 10/06/2019 - Nel pomeriggio odierno, presso il comune di Pesaro, si è tenuto il primo Consiglio Comunale del nuovo mandato di Matteo Ricci.

Nel pomeriggio odierno, presso il Comune di Pesaro, si è tenuto il primo Consiglio Comunale del nuovo mandato di Matteo Ricci. Il tutto ha avuto inizio, subito dopo il minuto di silenzio per ricordare le vittime dell'incidente di Colombarone (domenica pomeriggio). In seguito, sono stati eletti Marco Perugini presidente del Consiglio Comunale e Dario Andreolli come vicepresidente. Perugini esordisce così: 'Sono orgoglioso dell'incarico che mi è stato affidato, sono uno dei più giovani chiamati a ricoprire questo ruolo. Il mio lavoro sarà quello di garantire i diritti di ogni membro del consiglio. Al centro del mio mandato ci sarà la trasparenza. Auguro a tutti buon lavoro, viva Pesaro e il suo Consiglio Comunale'. Presentazioni e ringraziamenti anche per il vicepresidente: 'Ringrazio tutti i colleghi della minoranza, cercherò di onorare al meglio il loro rispetto e preferenza nei miei confronti. Ritengo che sia giusto intraprendere un confronto costruttivo in merito al regolamento del Consiglio Comunale. La politica è cambiata molto in questi anni e noi vorremo essere a pari passo'.

Il Consiglio Comunale è presguito con il giuramento ''formale'' del sindaco pesarese Matteo Ricci: 'Giuro di rispettare e difendere la costituzione e le leggi della repubblica e di improntare la mia attività amministrativa per il rispetto dei principi di trasparenza in relazione con i principi contenuti nello statuto' . Ancora il sindaco ha ricevuto la parola per presentare - nuovamente - i componenti della giunta comunale, presentare le nuove - e non solo - idee: 'E' una giunta che in parte è basata sulla continuità, visto l'esito elettorale e il consenso raccolto dalla squadra uscente. Inoltre, innesca anche qualche novità. La nostra è una città forte, ovviamente non siamo più quelli di una volta (lavoro e ricchezza), la crisi ci ha fortemente colpito il nostro territorio perchè non esisteva l'economia pubblica. Nonostante questo, negli anni scorsi siamo riuscuti a mantenre una caratteristica della nostra città: la voglia di fare impresa e il dinamismo imprenditoriale. Cerchermo di fare il massimo per completare le opere iniziate, ripartiremo dalle scuole: riporteremo tutto alla normalità. Stiamo costruendo una nuova scuola media e vorrei fare un'asilo. Aiuteremo le coppie che vorrano fare figli, putroppo il tasso di natalità è in diminuizione, sappiamo che questo è legato a tanti fattori. Ripartiremo dall'intrattenimento dedicato ai giovani, perchè non sempre si senta la necesità di spostarsi in Romagna per divertirsi. Abbiamo visto che spesso questo comporta seri incidenti stradali. I giovani saranno al centro del nostro mandato. Gli stessi che, qualche mese fa ci hanno fatto capire che il nostro modello industriale è dannoso per il pianeta. Per questo motivo noi vorremo una città sempre più verde dove si possa avere anche un centro di ritrovo. Noi saremo la prima amministrazione che non lavorerà all'espansione di Pesaro. La prossima sfida è quella di migliorare ciò che abbiamo costruito. Per aiutarci ad applicare tutte queste migliorie... serve una città nazionale. Dobbiamo essere competitivi in tutti i tavoli e Pesaro dovrà crescere sempre più. Per fare questo, abbiamo bisogno anche dell'aiuto dell'opposizione. Qualche tempo fa avevamo il vento politico a nostro favore, adesso è un po' più dura' .






Questo è un articolo pubblicato il 10-06-2019 alle 16:55 sul giornale del 11 giugno 2019 - 1902 letture

In questo articolo si parla di politica, pesaro, vivere pesaro, consiglio comunale pesaro, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8sK