Il gran caldo è alle porte, via al controllo dei climatizzatori

climatizzatori 2' di lettura 24/05/2019 - Nonostante il meteo ancora incerto in questi ultimi giorni di primavera, l’estate sta arrivando. E con l’arrivo del caldo si riaccendono i climatizzatori.

E’ necessario per questo essere pronti a riattivare in modo corretto e secondo le esatte modalità il climatizzatore presente all’interno delle nostre case: un’attività di grande importanza che prevede la pulizia di filtri ed erogatori e del controllo dell’unità esterna e dei condensatori. “L’obiettivo finale - dice Fausto Baldarelli, responsabile della CNA - è quello di assicurare e garantire un buon funzionamento dell’impianto, evitando al tempo stesso sprechi energetici nell’utilizzo del climatizzatore. Per fare questo è però necessario, in molti casi rivolgersi ai professionisti del freddo, impiantisti debitamente aggiornati e formati con corsi specifici quali quelli per le energie rinnovabili (Fer) e come quelli sui F-Gas”.

A questo proposito l’Italia ha già introdotto delle prescrizioni per il miglioramento dell’efficienza energetica nel condizionamento per tutelare l’ecosistema e favorire il risparmio economico e la competitività. Gli interventi legati all’installazione di condizionatori sono ammessi alle detrazioni in edilizia (Ecobonus 65% e Bonus ristrutturazioni 50%).

Manutenzione climatizzatori: cosa fare prima che inizi l’estate La pulizia dei filtri e split è assolutamente indicata prima di riaccendere il condizionatore. Infatti, il lungo periodo di sosta e l’azione di filtraggio dell’anno precedente, contribuiscono a creare potenziali pericoli per la salute dell’aria presente nella nostra abitazione. Sono frequenti i casi di allergie e patologie ancor più gravi come difficoltà respiratorie e legionella causati proprio dalla diffusione di allergeni e batteri nell’aria da filtri sporchi. Per evitare rischi per la salute fin dalla prima accensione stagionale, è necessario effettuare la pulizia dei filtri, ricordando che una corretta pulizia del condizionatore, garantisce un’aria più salubre e riduce il consumo di energia elettrica.

Climatizzatori: la pulizia dell’unità esterna Se possibile, è anche molto importante procedere con la pulizia dell’unità esterna del condizionatore. Meglio se a farlo è un professionista.

Sanificazione e controllo gas: Vi sono comunque attività che devono essere svolte assolutamente da tecnici specializzati: la sanificazione e il controllo gas del refrigerante dei condensatori. Questa è una materia che concerne la regolare manutenzione e pulizia dei luoghi di lavoro, degli impianti e dei dispositivi installati ed è perciò rivolta in particolare ai datori di lavoro e agli ambienti lavorativi. Tuttavia, eventuali perdite di gas, devono essere riparate immediatamente, in quanto, oltre ad essere pericolose, possono compromettere il corretto funzionamento del condizionatore, provocando ingenti sprechi energetici.

Per questo invitiamo cittadini e imprese a rivolgersi a tecnici specializzati. Per ulteriori informazioni: 348-7009502.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-05-2019 alle 09:15 sul giornale del 25 maggio 2019 - 9023 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, cna pesaro e urbino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7Rn