Confapi: terminato il corso di formazione “Progettista della Produzione-Artigiano Digitale del Legno"

Confapi 3' di lettura 20/05/2019 - Sabato 18 maggio 2019 CONFAPI Pesaro Urbino – Associazione Piccole e Medie Imprese della provincia ha avuto il piacere di organizzare il Seminario Conclusivo del Corso di Formazione Professionale “Progettista della Produzione – Artigiano Digitale del Legno”, finanziato dalla Regione Marche tramite il Fondo Sociale Europeo.

L’evento si è svolto a Pesaro, presso l’Aula Magna “E. Tomasucci” del Centro per l’Impiego, la Formazione e l'Orientamento, in Via Luca della Robbia, n. 4.

Di fronte alla numerosa platea di intervenuti, si è tenuta un’importante ed utile occasione di confronto, sulle testimonianze ed esperienze raccontate e sui risultati raggiunti, tra le Istituzioni presenti - l’Assessore alla Formazione Professionale della Regione Marche, dott.ssa Loretta Bravi, il Responsabile del Servizio per la Formazione Regionale, dott. Massimo Rocchi, nonché il Responsabile del Centro per l’Impiego di Pesaro, dott. Claudio Andreani e il Sindaco della Città di Pesaro, Matteo Ricci, Gli Enti Partner del Progetto Formativo - Cosmob spa, ITIS "Enrico Mattei" Urbino e l’Università di Camerino – School of Architecture and Design, il corpo docenti, le aziende e gli allievi del corso.

Come illustrato da Giuliana Savoldelli Pedrocchi, Referente del Corso per l’Area Formazione di CONFAPI, questo evento è stato un momento per raccontare un’interessante esperienza formativa e per ricondurre l’attenzione sulla figura della progettazione artigiana per la produzione manifatturiera. In particolare, l’artigiano digitale è quella figura professionale in grado di progettare, realizzare prototipi e prodotti utilizzando nuove tecnologie e modalità produttive condivise, basate sul lavoro di gruppo, sull’utilizzo ottimale delle risorse specialistiche e del know-how del cluster e sullo scambio di conoscenze mediante l’utilizzo dei nuovi media e di internet. L’indicazione di “Artigiano” sta ad indicare la centralità dell’uomo nel processo produttivo, che ora sta diventando uomo tecnologico, ovvero in grado di governare ed utilizzare i nuovi strumenti computer- based e le tecniche di prototipazione rapida.

Investire nella progettazione artigiana per la produzione manifatturiera significa imparare a guardare diversamente ad un mondo di nuove possibilità. Il “saper fare di qualità” resta, infatti, un ingrediente indispensabile per l’intero settore manifatturiero del nostro paese che, se saprà aprirsi al digitale, ma anche a sperimentazioni innovative con altre filiere, potrà tornare ad essere un segmento di crescita straordinario. Gli studi degli ultimi anni sulle tendenze dell’occupazione nei paesi ad altro reddito affermano che i lavori basati sul “saper fare con mani intelligenti” saranno tra le professioni più ricercate del prossimo decennio. Si tratta appunto di quelle professionalità basate su competenze umane che le macchine non potranno rimpiazzare: manualità, ingegno e creatività.

L’iniziativa si è conclusa con la cerimonia di consegna degli attestati di qualifica agli allievi e di premiazione delle aziende. Al termine, gli ospiti hanno potuto intrattenersi con un rinfresco a buffet in un lieto momento conviviale.

CONFAPI ringrazia tutti gli intervenuti e i partecipi al Corso, che con il loro intervento anche favorito la valorizzazione del talento artigiano-digitale manifatturiero del futuro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-05-2019 alle 00:38 sul giornale del 21 maggio 2019 - 533 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, confapi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7G7