Pesaro si tinge di rosa per l'arrivo del Giro d'Italia: ecco le iniziative e i cambiamenti della viabilità

11' di lettura 11/05/2019 - Pesaro ospita il 18 maggio 2019, la 8^ tappa Tortoreto Lido - Pesaro del 102° Giro d’Italia 2019, un’opportunità di promozione in tutto il mondo e di consolidamento della sua vocazione di città della bicicletta.

Lungo il percorso, secondo RCS che ha stimato gli impatti del Giro, ci saranno in totale 11 milioni di spettatori live con positive ricadute economiche per le città di tappa. Con 46.119 pubblicazioni media nel mondo e 71.455 articoli on line. Il 69% degli spettatori inoltre promuove la cultura della bicicletta.

IL PERCORSO
La tappa Tortoreto Lido – Pesaro, l’ 8^ tappa del 102° Giro d’Italia 2019, è la più lunga con i suoi 239 km divisa nettamente in due parti. I primi 140 km pianeggianti lungo la costa Adriatica e i successivi 100 ondulati e costellati di “muri” fino all'arrivo. Si scala una decina di salite di cui 3 classificate GPM (gran premi della montagna, Monte della Mattera km 168.5 m 418 3°categoria, Monteluro km 203.7 m 222 4° categoria, Gabicce Mare km 214.9 m 120 4°categoria). La parte finale del percorso è caratterizzata dal passaggio della carovana del giro nello splendido scenario paesaggistico del Parco Naturale del Monte San Bartolo che si conclude a 3 km dall'arrivo nella città di Pesaro.

L’INGRESSO A PESARO
La tappa è al termine di una discesa molto tecnica che caratterizza gli ultimi 7 km. A 3 km d'arrivo, si entra nell'abitato di Pesaro su strade ampie e rettilinee e si raggiunge lo splendido lungomare della città di Rossini. La partenza da Tortoreto Lido è prevista alle ore 11.15 mentre l’arrivo a Pesaro alle ore 16.30 - 17.00 circa. L’ingresso nel territorio pesarese (verso le 15.00 / 15.30) si avrà con il passaggio dei ciclisti nel centro abitato di Santa Maria dell’Arzilla, proseguendo verso il Trebbio della Sconfitta, per poi passare nel borgo di Candelara e giù per Ponte Valle, nel quartiere di Santa Veneranda. Da qui si imbocca l’Interquartieri, in direzione Villa Fastiggi (Via Sandro Pertini). Giunti alla rotatoria “Dei monumenti” si prosegue sulla Montelabbatese (Strada delle Regioni) direzione Urbino fino alla rotatoria della Chiusa di Ginestreto), poi si svolta a destra verso Borgo Santa Maria, Pozzo Alto, Monteluro, Gradara, Gabicce Mare, Gabicce Monte, Monte San Bartolo (Panoramica). Avviene poi l’ ingresso nella città di Pesaro, passando in via Lungo Foglia Caboto, Largo Tre Martiri, via Mameli, viale Fiume, per poi svoltare a destra su viale Trieste ed arrivo in volata su viale della Repubblica.

I CAMBIAMENTI DELLA VIABILITÀ
E’ stato predisposto un Piano della viabilità con modifiche temporanee della circolazione, per salvaguardare la cosiddetta Area Traguardo, in viale della Repubblica, intorno alla quale ci saranno strutture ed aree tecniche, e l’area Open Village in viale Marconi, un villaggio commerciale con gli stand degli sponsor del Giro. In una prima fase per permettere gli allestimenti e successivamente per garantire la sicurezza di spettatori, addetti ai lavori e atleti in gara saranno attuate chiusure e deviazioni della circolazione e divieti di sosta in gran parte della vie che si trovano nel rettangolo compreso tra viale Trieste, le vie Pola e Verdi e viale della Vittoria, fino alla strada Statale compresa, largo Aldo Moro, via Marsala, via Don Minzoni e parte di via Rossini.

Le modifiche per venerdì 17 maggio Già dalla sera di venerdì 17 maggio la società organizzatrice infatti ha richiesto la disponibilità di viale della Vittoria (SS16), nel tratto tra viale della Repubblica e via Raffaello Sanzio, per la collocazione degli automezzi della produzione TV e dalle ore 21.00 la circolazione sarà interdetta dall’altezza di viale Piave fino a viale della Repubblica. Sempre il 17 maggio dalle ore 18.00 e fino alle 24.00 del 18 maggio sarà vietata la sosta nelle seguenti vie: Largo Aldo Moro, viali Repubblica, Trieste (da via Pola a p.le D’Annunzio), Marconi, FiumeTrento (nei tratti indicati dalla segnaletica),Battisti (nei tratti indicati dalla segnaletica).

Come cambia la circolazione sabato 18 maggio Gli altri divieti di sosta partiranno dalle ore 07.00 del 18 maggio ed interesseranno di nuovo viale Trento e Battisti, dove rimarranno a disposizione per la sosta solo alcuni tratti e poi via le Zara interamente, e buona parte delle vie Leonardo da Vinci, Dante Alighieri, Lanfranco, Vaccai, Raffaello Sanzio e via Buonarroti. Sempre dalle ore 07.00 del 18 maggio sarà chiusa la circolazione in tutta l’area, consentendo però ai residenti della zona di raggiungere le proprie abitazioni e garage, purché fuori dal tracciato del circuito di gara, con la possibilità di parcheggiare eventualmente nei tratti non interessati dai divieti di sosta.

I parcheggi Il parcheggio San Decenzio per tutta la giornata sarà interamente riservato ai mezzi dei team partecipanti al Giro ed accreditati dagli Organizzatori, mentre sarà attivata una navetta di collegamento tra i parcheggi del Campus scolastico e piazzale Matteotti. ll collegamento tra la parte sud e la parte nord della città sarà garantito lungo l’itinerario Fosso Sejore > panoramica Ardizio > via Flaminia > via Fratti> via Giolitti > via Ponchielli, con la possibilità di dirigersi verso l’autostrada o la SS16.

I collegamenti con i quartieri Anche i quartieri della città saranno facilmente raggiungibili: arrivando da nord attraverso via Milano, in direzione delle zone periferiche, e via Pontevecchio, per Ospedale, Stazione e zona centro; da sud oltre che dalla panoramica Ardizio, si potrà accedere da via Kolbe e dalle traverse successive fino a via Verdi; ed anche la zona porto e mare nord rimarranno collegate tramite il sottopasso di via Canale nella fascia oraria in cui la Statale sarà chiusa per il transito della gara, tra largo Tre Martiri e il Curvone di viale della Vittoria; infine anche la zona mare a sud di piazzale D’Annunzio sarà facilmente raggiungibile.

Saranno interessate dalla chiusura le località Santa Maria dell’Arzilla, in cui la gara transiterà dalle ore 15.30 ca., poi l’abitato di Candelara (h 15.40), Santa Veneranda (h15.45), strada delle Regioni (h15.50 all’altezza di Villa Fastiggi), Chiusa di Ginestreto e Borgo Santa Maria (dalle 15.55). Da Borgo Santa Maria proseguiranno per Monteluro (Tavullia), Gradara e Gabicce Mare, per poi rientrare nel nostro territorio sulla strada Panoramica SP44 e transiteranno a Casteldimezzo, Fiorenzuola di Focara, Santa Marina (tra le 16.30 e le 16.50) per arrivare a Pesaro alle 17.00 circa.

La sospensione della circolazione va però calcolata da circa un’ora e mezza prima dagli orari indicati, con l’arrivo della carovana pubblicitaria che precede il Giro, e fino almeno mezz’ora dopo, tenendo conto della velocità variabile dei corridori e di tutti i veicoli al seguito (ammiraglie, stampa, scorta)

LE INIZIATIVE
Il laboratorio al mercato delle erbe “bici in rosa” Per ridare vita ad una vecchia bicicletta, al mercato delle Erbe l’11 maggio dalle 14 alle 20 c’è il laboratorio “Bici In Rosa . Si potranno personalizzare “in Rosa “per il Giro d’Italia nel nostro laboratorio a cura di ITTICO ARTLAB, Giorgio Donini, con la collaborazione di ASD San Martino Bike&Tours

I campioni del ciclismo, la loro storia, le loro imprese e le loro biciclette da corsa Inaugura sabato 11 maggio alle 11 a Palazzo Mosca – Musei Civici la mostra “Il Giro d’Italia a Pesaro: le biciclette da corsa dei campioni dal 1910 ad oggi, nell’ambito delle iniziative dedicate al 102° Giro d’Italia 2019E’ organizzata dal Comune di Pesaro, in collaborazione con Sistema Museo e l’Associazione culturale Italian Legend Bicycles. Presenta le biciclette da corsa dei grandi campioni, ogni bicicletta ha una sua storia da raccontare e racchiude in se memorie di anni passati quando i distacchi si misuravano in ore e le biciclette erano di ferro ed acciaio. Fino al 30 giugno si possono ammirare circa 50 originali biciclette d’epoca, oltre a oggetti e riviste. Tra le più premiate, quella di Marco Pantani, in particolare la bici del 1998, anno delle prestigiose vittorie al Giro d’Italia e al Tour de France, la bicicletta del record dell’ora di Francesco Moser del 1988 a Stoccarda e quella di Felice Gimondi campione italiano nel 1972. www.pesaromusei.it, fino al 31 maggio da martedì a giovedì h 10-13; da venerdì a domenica h 10-13 / 15.30-18.30; giugno da martedì a domenica e festivi h 10-13 / 16.30-19.30. Ingresso: Biglietto unico Pesaro Musei #elucefu. luci in transumanza Alghero/Pesaro Ad accogliere il giro anche le lanterne in tela, allestite già da fine febbraio.

#ELUCEFU: Luci in transumanza Alghero/Pesaro è un progetto di arredo urbano firmato dallo stilista Antonio Marras con Tonino Serra e Giorgio Donini. Tutto ruota attorno alla luce, simbolo di vita e rinascita, valori essenziali per ogni comunità umana. La luce è quella emanata da 470 lanterne in tela, appese a formare un percorso luminoso lungo le vie del centro per far risplendere il patrimonio storico-artistico cittadino. Sono state realizzate con 16.000 ritagli di alta moda selezionati da Marras e lavorati in un patchwork prima dagli studenti del Liceo Artistico F. Costantino di Alghero e poi da quelli del Liceo Artistico Mengaroni di Pesaro. Il trasferimento nella patria di Rossini ha portato a delle modifiche formali pensate per esaltare l’identità del territorio: le lanterne per Pesaro Città Creativa Unesco della Musica hanno visto dunque l’inserimento dell’elemento grafico del brand city connotato dalla presenza di una chiave di violino; e ancora, per sostenere la lanterne sono stati utilizzati i cerchioni delle biciclette, chiaro riferimento alla città delle due ruote e alla Bicipolitana.

Monumenti, fontane, lanterne e vie in rosa per il Giro D’Italia Già da una settimana prima, durante le ore serali Casa Rossini, il teatro Rossini, il Villino Ruggeri, la torre panoramica di piazzale della Libertà, le fontane di piazza del Popolo, piazzale Libertà, di piazzale Matteotti e di Baia Flaminia e via San Francesco, si illuminano di rosa in occasione dell’ 8^ tappa "Tortoreto Lido - Pesaro" del 102° Giro d’Italia 2019.

Gli aquiloni di Urbino Sabato 18 maggio dalle 16 ad arricchire la festa ci saranno anche gli aquiloni dell’associazione delle Contrade di Urbino. Saranno rosa, dedicati al Giro, in regalo per i bimbi, che vorranno farli volare in piazzale della Libertà. La Festa dell’Aquilone di Urbino nasce 63 anni fa ed è una gara tra aquiloni per calmare la rivalità tra rioni che a quel tempo portava a scontri fra bande di ragazzini. Recuperando la poesia di Pascoli “L’ aquilone” nella quale si ricorda di Urbino e degli aquiloni. Da allora si svolge ogni anno la prima domenica di settembre, sulle colline delle Cesane.

Una città tutta rosa, il portone di palazzo Mazzolari Mosca e il portale all'Astra con le ruote, anzi sulle ruote Sono stati decorati a cura di Giorgio Donini, con disegni che rappresentano biciclette interpretate in chiave ironica, per dare l'idea che tutta la città, non solo le persone ma anche i palazzi, le case e monumenti partecipano al giro.

Le vetrine in rosa I commercianti hanno accolto l’invito del comune di Pesaro ad allestire "Vetrine in rosa", preparare menù e aperitivi dedicati al Giro d'Italia per salutare l'importante evento. Le vetrine più belle e i menù e aperitivi più invitanti riceveranno inoltre un premio.

Mobike per il Giro d’Italia Mobike Italia regala ai suoi clienti di Pesaro 40 minuti di pedalate gratuite in occasione dell’arrivo di tappa del Giro d’Italia. Sabato 18 maggio ci saranno ben 1000 coupon. Basta inserire nella pagina “I miei coupon” dell’app Mobike, il codice che sarà rivelato qualche giorno prima sulla pagina fb del comune di Pesaro. Riceveranno così 2 corse gratuite della durata di 20 minuti: in totale quindi potranno pedalare gratuitamente per 40 minuti. Al Mobike Free Coupon Day possono partecipare tutti i cittadini e visitatori che si trovano in città durante il Giro d'Italia. I nuovi utenti devono semplicemente scaricare l’app di Mobike e caricare il portafoglio con il minimo della ricarica. Superati i 20 minuti di utilizzo di ciascuna corsa, verranno applicate le tariffe in vigore.

L’ album ufficiale della Panini Puoi ritirare gratuitamente allo Sportello Informa&Servizi del Comune (apertura: da lun a ven h 9-13) l'album ufficiale della Panini, palloncini rosa e manifesti fino ad esaurimento scorte.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-05-2019 alle 09:49 sul giornale del 12 maggio 2019 - 8059 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Comune di Pesaro, giro d'italia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7l2