Botte alla compagna, arrestato ambulante pesarese alla fiera di San Ciriaco ad Ancona

violenza 2' di lettura 03/05/2019 - Era ad Ancona per lavoro, come ambulante, ma nel tempo libero si dilettava a fare stalking alla 25enne con cui intratteneva una relazione amorosa arrivando persino alle botte. Pesarese arrestato dai Carabinieri. La giovane vittima dopo l'ennesimo episodio ha lanciato l'allarme da una camera di albergo

Una lite furiosa e poi le botte. E' così che da una camera di un albergo di Falconara, una 25enne di origini algerine chiedeva l'intervento dei Carabinieri dopo le percosse appena subite da un uomo, ambulante della fiera di San Ciriaco ad Ancona e compagno da circa sei mesi. E' proprio dall'albergo dove era partita la chiamata che i Carabineri della Tenenza di Falconara, in soli due minuti, hanno da subito intercettato l’aggressore e soccorso la vittima. Quest'ultima veniva trasportata presso l’ospedale di Torrette, dove veniva sottoposta al protocollodel caso.

LA DENUNCIA. La donna ha trovato il coraggio di denunciare il suo aguzzino. Una relazione sentimentale di soli 6 mesi fatta di ripetute violenze, schiaffi e calci. Il tutto solo per un'incomprensibile gelosia. Questa mattina, all''ennesimo episodio di violenza, la vittima ha trovato finalmente il coraggio di denunciare. Stanca delle numerose sopraffazioni ricevute, aveva deciso di chiedere aiuto: la donna portava ancora sul volto e su di un braccio i segni della violenza mentre l’uomo, con singolare calma, spiegava di aver avuto con la donna solo una semplice discussione.

Tra i particolari emersi dal racconto della donna, una serie di vessazioni fisiche ma anche psicologiche, come quella volta in cui l’aveva costretta con la forza a salire sul proprio automezzo “_perché aveva voglia di McDonald’s_”, mentre la donna era indisposta: già allora intervennero i Carabinieri perché chiamati da un passante, allarmato dall’aver visto una donna costretta a salire con forza su un’auto, ma la vittima – ascoltata allora nel merito – non ebbe il coraggio di denunciare.

L’uomo, residente a Pesaro italiano di orgini marocchine, si trovava nella provincia dorica in qualità di ambulante alla tradizionale fiera di San Ciriaco ad Ancona ora in corso fino al 4 maggio. Ora dovrà rispondere dell’accusa di atti persecutori, domani 4 maggio l’udienza di convalida davanti al Giudice presso il Tribunale di Ancona. Intanto, la sua permanenza per questa notte proseguirà nelle camere di sicurezza della Tenenza Carabinieri di Falconara Marittima.






Questo è un articolo pubblicato il 03-05-2019 alle 19:39 sul giornale del 04 maggio 2019 - 6186 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, falconara marittima, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a66k





logoEV
logoEV