Reddito di cittadinanza, a Pesaro si cercano 13 navigator

Reddito di cittadinanza 18/04/2019 - Anpal Servizi, sulla base dei dati INPS, ha elaborato un piano di distribuzione dei navigator per ciascuna zona d’Italia con l’obiettivo di uniformare gli standard di servizio su tutto il territorio nazionale. Nella provincia di Pesaro Urbino si cercano 13 navigator.

Nella regione Campania c’è il maggior fabbisogno di navigator (471) con la sola provincia di Napoli che ne prevede 274. Segue la Sicilia con 429 posti di cui 125 a Palermo e 100 a Catania. Al nord c’è la Lombardia con 329 navigator, di cui 76 a Milano e 50 a Brescia mentre nel centro Italia è il Lazio la regione che ha maggiore necessità di copertura con 273 operatori, 195 nella provincia di Roma.

I numeri per le assunzioni di navigator sono direttamente proporzionali alle richieste del reddito di cittadinanza relativamente ai dati resi noti dal Ministero del Lavoro (fino al 7 aprile sono state presentate all’INPS 806.878 domande) con il 54% presentato da donne e restante 46% da uomini.

Le regioni da cui sono arrivate più domande – il 32% del totale – sono Sicilia e Calabria, seguite da Lazio, Puglia e Lombardia. La regione con meno domande presentate è la Valle d’Aosta. Sempre secondo i dati ufficiali, risulta che il 61% delle domande è stato presentato da persone di età compresa tra i 45 e i 67anni, mentre il 23% è arrivato da persone tra i 25 e i 40 anni.

Nelle Marche si cercano 55 navigator: 17 ad Ancona, 13 a Pesaro-Urbino, 11 a Macerata, 8 ad Ascoli Piceno e 6 a Fermo.






Questo è un articolo pubblicato il 18-04-2019 alle 23:22 sul giornale del 20 aprile 2019 - 4090 letture

In questo articolo si parla di pesaro, reddito di cittadinanza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a6F1