Lista Fuoricentro, sinistra verde e solidale

Lista Fuoricentro 2' di lettura 10/04/2019 - Siamo una lista controcorrente, non contro l’amministrazione, ma contro un modo di amministrare che fa principalmente leva sugli eventi-notizia, sul folclore, e sulle opere decise a tavolino senza l’ascolto cittadini, singoli o organizzati, delle loro esigenze, del loro punto di vista.

Siamo preoccupati dalla sottovalutazione della crisi che ha trasformato il retroterra in una piana di capannoni in disuso senza un progetto di rigenerazione e recupero, anzi progettando nuovo cemento in altre aree.

Dobbiamo creare un ambiente favorevole alle nuove tecnologie, alle produzioni sostenibili, ai servizi avanzati. E questo si può fare solo producendo nuovo capitale umano e riattivando il capitale sociale che ha fatto la fortuna della nostra provincia.

E’ necessaria una nuova visione. A partire da una nuova politica ambientale, capace di educarci ad un uso limitato dell’auto, all’estensione delle aree pedonali, alla rinuncia alle plastiche usa e getta (ora e non tra un anno), alla limitazione ai riscaldamenti eccessivi degli edifici pubblici e alla loro conversione alle energie rinnovabili.

La sanità deve partire non dai progetti di business delle grandi imprese finanziarie, ma dalle esigenze dei cittadini ai quali va data una prima risposta di prossimità. L’Ospedale deve essere una risposta eccezionale, non quotidiana, e deve essere commisurato alle esigenze dei servizi previsti.

L’ex Ospedale Psichiatrico San Benedetto non deve essere sacrificato ad una logica di lottizzazione privata, ma deve diventare il contenitore e il volano di un centro storico che offra spazi ai giovani, alle arti musicali e visive, alla cultura e alla socialità. Un’offerta di qualità può anche attrarre turismo di qualità.

Fuori dal centro, nei quartieri, non bastano le rotonde. E’ necessario creare condizioni migliori per qualità della vita e dell’ambiente: verde, aree pedonali, luoghi di socialità. Una città aperta all’innovazione è una città che ascolta, che accoglie, che scopre una nuova visione del futuro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-04-2019 alle 00:29 sul giornale del 11 aprile 2019 - 2570 letture

In questo articolo si parla di politica, Fuoricentro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a6nb