Via libera alla richiesta di 4° mandato per i sindaci dei comuni del cratere fino a 3mila abitanti

1' di lettura 26/03/2019 - «Diamo ai cittadini la possibilità di confermare un sindaco se si è impegnato nella rinascita e sta dando le risposte giuste ai bisogni del suo Comune». Il presidente della commissione affari istituzionali Francesco Giacinti e l'assessore regionale agli enti locali Fabrizio Cesetti commentano positivamente il via libera oggi in Aula alla richiesta di aumentare il limite dei mandati per i sindaci del cratere sismico.

«Con questa deliberazione – spiegano Giacinti e Cesetti, firmatari della proposta di deliberazione – presentiamo al Parlamento una proposta di legge per modificare il tetto massimo dei mandati dei sindaci del cratere. Questa deroga consentirebbe ai primi cittadini di essere rieletti per il quarto mandato consecutivo, ma solo nei comuni sotto i 3mila abitanti e in vigenza dello Stato di emergenza deliberato dal Consiglio dei Ministri. In questo modo aiutiamo la ricostruzione dando continuità istituzionale. La conferma di un'amministrazione consente infatti di procedere nel modo più celere possibile, evitando rallentamenti e interruzioni nelle procedure in zone già fortemente provate dalle conseguenze del sisma. I comuni più grandi hanno sufficiente autonomia e forza per dare comunque continuità ai progetti di ricostruzione».

Se sarà recepita, presentata in Parlamento e approvata, la proposta andrà a modificare con una legge il decreto legislativo 267 del 2000.

I consiglieri regionali Francesco Giacinti e Fabrizio Cesetti (Pd)






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-03-2019 alle 15:41 sul giornale del 27 marzo 2019 - 362 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, consiglio regionale delle marche, sisma, cratere, Consiglieri Regionali, comuni del cratere

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a5Mh