Coni Point Pesaro Urbino, anno d'oro per gli investimenti sull'impiantistica sportiva

Coni Point di Pesaro Urbino 24/03/2019 - Il presidente del Comitato regionale, Fabio Luna, insieme al delegato provinciale di Pesaro-Urbino, Alberto Paccapelo, hanno illustrato l'attività 2018 del CONI Point territoriale. La delegazione di Pesaro-Urbino lo scorso anno ha realizzato tutti i progetti di promozione sportiva proposti dal livello nazionale e da quello regionale: dai Centri CONI al FAMI da Marche in movimento con lo sport di classe a Sport in carcere.

Il 2018 è stato un anno d'oro per quanto riguarda la riqualificazione degli impianti sportivi per la provincia di Pesaro-Urbino. Con l'opportunità del fondo statale “Sport e periferie” e dei tre bandi della Regione Marche, numerosi sono stati i progetti ammessi ai contributi a fondo perduto, grazie anche al lavoro di consulenza e revisione progettuale svolto dal CONI Marche e dal CONI Point di Pesaro-Urbino. Sedici i progetti finanziati tra l'edizione 2016 e quella 2017 del fondo “Sport e periferie”, per un contributo pubblico complessivo di 1,15 milioni. Trentanove invece i progetti finanziati con i fondi regionali destinati sia all'efficientamento energetico sia al completamento ed adeguamento delle strutture sportive, con contributi a fondo perduto pari a oltre 1,8 milioni di euro. È quanto emerso dalla conferenza stampa di venerdì 22 marzo, durante la quale è stata illustrata l'attività del CONI Point di Pesaro-Urbino nel 2018, alla presenza del presidente del CONI Marche, Fabio Luna, e del delegato provinciale del CONI di Pesaro-Urbino, Alberto Paccapelo.

L'importanza degli investimenti sull'impiantistica sportiva è stata sottolineata dal presidente del CONI Marche Luna. «Il nostro patrimonio impiantistico – ha affermato – è ricco. Abbiamo poco meno di 3mila strutture. In regione non c’è uno sport che non possa essere praticato in una struttura adeguata. Tre anni fa abbiamo fatto il censimento, ma attualmente è in fase di aggiornamento perché il terremoto del 2016 ha lesionato molte strutture tre anni fa. Ad aprile 2019 saranno pronti i nuovi dati. Sottolineo che nell’ultimo biennio si è tornati ad investire molto sull’impiantistica, grazie a bandi ad hoc ed ai finanziamenti della Regione Marche. Grazie al fondo "Sport e periferie", agli investimenti della Regione e degli altri enti locali, possiamo dire che attualmente sono in corso progetti su 150 strutture sportive per un investimento complessivo generato di oltre 36 milioni».

Non meno importante è stata l'attività svolta dal CONI territoriale in tema di promozione sportiva, in particolare verso i minori. Il CONI Point di Pesaro-Urbino è riuscito a realizzare tutti i progetti proposti dal livello nazionale e da quello regionale, dai Centri CONI per l'avviamento allo sport di bambini e ragazzi, con due centri e quattro sedi (Pesaro, Piandimeleto, Fossombrone e Fano); a “Marche in Movimento con lo sport di classe”, il progetto fiore all'occhiello del CONI Marche per il potenziamento dell'attività motoria nella scuola Primaria (446 classi coinvolte e 23 Comuni e frazioni della provincia); al FAMI per la promozione dell'attività motoria e dello sport tra i minori migranti assistiti dai centri Sprar (coinvolto lo Sprar di Lunano) a Sport in carcere per la pratica sportiva dei detenuti (coinvolta la casa circondariale femminile di Pesaro ed il penitenziario di Fossombrone). Inoltre il CONI Point di Pesaro-Urbino ha sviluppato, in collaborazione con il Comune di Pesaro, il progetto “Gioco in movimento”, per la promozione sportiva nella scuola dell'Infanzia (23 le scuole coinvolte).

«Tutto quello che facciamo è possibile grazie ad una stretta collaborazione con i Comuni della provincia e con le realtà sportive del territorio – ha evidenziato il delegato Paccapelo –. Un rapporto straordinario che vede gli enti territoriali pronti a rispondere sempre alle iniziative e proposte che avanziamo. Questo consente di offrire un servizio importante alle nostre comunità. I massicci investimenti sull'impiantistica poi – ha aggiunto Paccapelo – consentiranno di realizzare progetti di riqualificazione delle strutture attesi da tempo. Questo per il territorio significherà la possibilità di avere un accesso più facile alla pratica sportiva e ad una molteplicità di discipline diverse».

Buoni i risultati anche per quanto riguarda i grandi eventi con la Coppa del mondo di ginnastica a Pesaro divenuta un appuntamento in grado di richiamare migliaia di persone da tutta Italia.

Clicca qui per vedere il report presentazione dell'attività 2018 svolta dal CONI Point di Pesaro-Urbino.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-03-2019 alle 18:43 sul giornale del 25 marzo 2019 - 813 letture

In questo articolo si parla di sport, Coni Marche, Coni Point di Pesaro Urbino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a5G9