Sicuri in spiaggia, sicuri in mare: sostieni il progetto per l'acquisto di un'idroambulanza

idroambulanza 11/02/2019 - Il mare, uno dei protagonisti indiscussi di Pesaro, d'estate ci regala ore di relax e divertimento ma può anche rivelarsi assai pericoloso.

Abbiamo raccontato nel corso degli anni di episodi più o meno gravi accaduti sulle coste pesaresi. L'ineccepibile intervento della Guardia costiera e della Croce Rossa ha consentito in questi anni di soccorrere molte persone e salvare tante vite. Ma occorre fare di più per potere intervenire rapidamente sia in zone dai bassi fondali che ad ampie distanze dalle coste.

Questo è possibile solo grazie all'idroambulanza, un mezzo versatile, dalle alte prestazioni, sviluppato per queste esigenze e studiato per affrontare mari formati in maniera importante, equipaggiato con attrezzature adeguate ad ogni genere di intervento e pratiche di primo soccorso.

"Con la moto d’acqua abbiamo raggiunto ottimi risultati - commentano i volontari di Croce Rossa - sono state soccorse persone in spiaggia e a bordo di natanti in prossimità dalla costa fornendo le prime fondamentali cure in attesa di soccorsi strutturati o di trasferirli nella maniera più rapida possibile verso le strutture ospedaliere di riferimento come previsto dal protocollo “Scoop and Run”, letteralmente "Raccogli e Corri", ma … si può fare di più!"

La squadra Opsa di Pesaro è attualmente formata da 30 componenti, metà dei quali sanitari, e altri si uniranno al gruppo al termine del prossimo corso che inizierà a brevissimo; una così alta specializzazione nel soccorso in acqua porta ad ambire all’attuazione, qualora necessario, dello “Stay and Play”, letteralmente “Resta e Fai”.

Poter avere un'idroambulanza che solca il nostro mare è un gran ritorno di sicurezza per i tutti i cittadini che vivono il mare non solo in spiaggia ma anche con le esperienze del diporto e delle escursioni sotto la falesia e nelle spiaggie di Fiorenzuola, Baia Vallugola e Gabicce Mare.

Un'operazione di sicuro spessore, oltre che di immagine per la nostra città. Grazie alla solidarietà e al buon cuore di un gruppo di imprenditori pesaresi (Fab, Vetrotec, Xanitalia, Scavolini, Isofoam, MM Camper, Marinelli Cucine) sono stati messi in portafoglio i primi contributi per l'acquisto dell'idroambulanza.

Ma la strada è ancora lunga e soprattutto i soldi sono ancora pochi. Ora si chiede l'aiuto di tutti perchè tutti viviamo il mare ed anche un piccolo contributo può fare la differenza.

E' possibile effettuare una donazione direttamente on line, oppure scegliere di farlo attraverso versamento sul conto corrente postale numero 001035104262 o sul conto corrente identificato dall’ iban IT57 F033 5901 6001 0000 0132 002.

Sei interessato a sostenere questo progetto? Puoi contattare il referente dell'attività OPSA al numero 348/3807327 o alla mail opsa@cripesaro.org. Per maggiori info clicca quì.

Durante le manovre di recupero e soccorso delle vittime, il tempo d’intervento rappresenta la linea di confine tra la vita e la morte.








Questo è un articolo pubblicato il 11-02-2019 alle 09:19 sul giornale del 12 febbraio 2019 - 3653 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, mare, croce rossa, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3Ga