Operazione chirurgica con il robot da Vinci in diretta streaming seguita da oltre 2mila chirurghi di tutto il mondo

operazione chirurgica da Vinci 2' di lettura 30/11/2018 - La Chirurgia di Marche Nord in diretta streaming in occasione del 29° edizione del Congresso di Chirurgia dell’Apparato Digerente, che terminerà oggi a Roma.

Oltre duemila chirurghi di tutto il mondo hanno assistito in diretta a due interventi chirurgici effettuati questa mattina con il robot da Vinci, il macchinario di ultima generazione per gli interventi di chirurgia mini-invasiva del blocco operatorio dell’azienda ospedaliera Marche Nord.

“Siamo onorati – spiega Alberto Patriti primario di chirurgia di Marche Nord che ha realizzato gli interventi insieme alla sua equipe - di essere stati scelti tra i duecento collegamenti che in diretta sono stati trasmessi durante uno dei congressi più importanti del settore. In collegamento infatti ci sono le migliori chirurgie del mondo, un evento scientifico unico nel suo genere, arricchito sia dall’elevato livello del corpo docente italiano, sia dalla partecipazione di chirurghi stranieri di fama internazionale. Un Congresso di divulgazione scientifica di altissimo livello, in grado di mostrare il punto sulla chirurgia digestiva sia con tecnica open che con approccio laparoscopico e di esporre nuove tematiche e aggiornamenti sia scientifici che pratici”.

Il congresso è stato trasmesso in diretta sul sito https://urlsand.esvalabs.com/?u=http%3A%2F%2Flaparoscopic.it%2F&e=52342f8a&h=f3eb8fe6&f=y&p=y . Una vera e propria maratona di video-chirurgia – si legge sul sito - sviluppata in 2 giornate di dirette dalle sale operatorie dei 5 continenti. Grazie alle più moderne ed efficienti tecnologie alcune trasmissioni video sono state effettuate con l’innovativa tecnica HD - High Definition, che hanno collegato le sale operatorie del mondo: Stati Uniti, Giappone, Francia, Inghilterra, Belgio, Olanda, Svezia, Spagna, Portogallo, Australia, Cina, Corea, Singapore, Sud Africa, Argentina, ecc. Sono stati trasmessi in contemporanea fino a quindici interventi in diretta proiettati sui maxi schermi della sala congressuale a Roma.

“Grazie all’utilizzo del robot – ha spiegato il chirurgo Francesco Guerra che ha eseguito l’intervento di colicistectomia in diretta – si utilizzano nuovi strumenti di chirurgia mini-invasiva che consentono di effettuare sul paziente incisioni di un millimetro che non hanno bisogno di sutura al termine dell’intervento. In particolare i benefici sono, per esempio su questa paziente giovane, dal punto di vista estetico, ma soprattutto queste tecniche riducono al minimo i disagi e la degenza per il paziente che si sottopone all’intervento”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-11-2018 alle 17:44 sul giornale del 01 dicembre 2018 - 6107 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Ospedali Riuniti Marche Nord

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a1Xh