Stop al pane precotto straniero, il Regolamento finalmente c’è

Pane fresco 1' di lettura 29/11/2018 - Facciamo riferimento alle varie notizie apparse sugli organi di informazione “Stop al pane precotto surgelato” per informare che, come da nostro comunicato stampa di martedì 27 scorso, il Ministero dello Sviluppo Economico con Decreto n.131 del 1 ottobre, ha finalmente emanato il regolamento che disciplina la denominazione di «panificio», di «pane fresco» e la dicitura di «pane conservato».

Un regolamento atteso da anni – ben 12 – e che i panificatori artigiani accolgono con grande soddisfazione proprio per contrastare tutti quelle situazioni irregolari che si sono create in questo buco legislativo e che hanno consentito di “svendere” alla importazione di pane precotto o surgelato una grande prerogativa nazionale come il pane artigianale.

Forse ci vorrà del tempo per “insegnare” di nuovo ai consumatori le differenze tra un buon pane artigianale ed uno comprato al supermercato appena cotto ma non certo “fresco” nella sua preparazione. Nel frattempo, come ASSIPAN CONFCOMMERCIO, abbiamo chiesto alla Regione di bloccare il regolamento sul pane che la stessa era in procinto di emanare e che come Associazione non condividevamo.

Marco Arzeni Segretario ASSIPAN Confcommercio






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-11-2018 alle 12:30 sul giornale del 30 novembre 2018 - 1872 letture

In questo articolo si parla di attualità, confcommercio, Ascom Pesaro, confcommercio pesaro e urbino, Pane fresco

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a1TQ