CasaPound: "CasaPound non ha mai imbrattato il monumento alla Resistenza, Amati si assuma la responsabilità di questa menzogna"

Monumento alla Resistenza Pesaro 1' di lettura 23/11/2018 - "Apprendiamo oggi da un articolo a firma Aldo Amati su Vivere Pesaro che lo stesso ci accusa di aver imbrattato in passato il Monumento alla Resistenza di Piazzale Falcone e Borsellino con scritte e svastiche - sostiene nella nota Christiano Demontis, responsabile di CasaPound Pesaro - accusa che respingiamo con decisione, non solo perché frutto di una menzogna, ma perché nel 2008 il nostro movimento non era neppure presente a Pesaro".

"Invitiamo l'ex sindaco ad assumersi la responsabilità delle accuse che ha lanciato a mezzo stampa - continua Demontis - e ci riserviamo il diritto di agire, se necessario, per vie legali per tutelarci da accuse non solo false, ma dirette chiaramente a stigmatizzare il nostro movimento presso l'opinione pubblica".

"Non intendiamo partecipare al dibattito interno alla sinistra pesarese sulla collocazione del Monumento alla Resistenza, non avendo mai espresso posizioni ufficiali in merito ad un simbolo della storia cittadina che non ci appartiene - conclude Demontis - Da sempre preferiamo la battaglia per il ripristino del decoro e della legalità in una zona al limite della decenza, sottolineando solo l'assurda idea di spostare un monumento per sottrarlo al degrado, piuttosto che sanare la piaga e garantire ai cittadini e ai commercianti un quartiere sicuro e decoroso".

"Ricordiamo ad Amati che i veri autori dello sfregio al Monumento alla Resistenza non sono da ricercare nel nostro movimento - conclude Demontis - ma in quanti, compreso l'ex sindaco di Pesaro, hanno lasciato che un proprio simbolo venisse sommerso dal degrado, dallo spaccio e dalla criminalità. E di questo CasaPound non ha alcuna colpa".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-11-2018 alle 06:30 sul giornale del 24 novembre 2018 - 1018 letture

In questo articolo si parla di attualità, Casapound Pesaro, Monumento alla Resistenza pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a1Io





logoEV