Presentazione del volume "Il ’68 controcorrente"

volume "Il ’68 controcorrente" 3' di lettura 16/11/2018 - "I tempi stanno cambiando. Il '68 ieri e oggi" a cura di Anna Tonelli, docente di storia contemporanea a Urbino e direttore ISCOP, è una retrospettiva sul '68 a cinquant'anni di distanza, che occuperà tre giorni della vita culturale pesarese (16-17-18 novembre).

Il progetto dell'ISCOP e della Biblioteca Bobbato, ha avuto l'adesione di Seventy Mood - Associazione culturale di promozione sociale e dell'Associazione l'Anfora, la collaborazione del Comune di Pesaro e dell'AMAT e il sostegno della Banca di Pesaro, della CGIL di Pesaro e Urbino, dell'ASPES, della Fondazione XXV Aprile e di Pesaro Parcheggi.

La seconda giornata, sabato 17 novembre 2018, si apre alle 10.30 presso la sala del Consiglio Comunale con l'incontro "Generazioni a confronto. I 'millennials' e i protagonisti della contestazione", che vedrà i ragazzi delle scuole confrontarsi con la poetessa e scrittrice Maria Lenti, con il poeta e scrittore Umberto Piersanti e con Giorgio Tornati, già sindaco di Pesaro.

A seguire nel pomeriggio, la presentazione del volume "Il ’68 controcorrente". Mai un anniversario è stato così celebrato come quello del ’68. Si calcola che in occasione del cinquantenario che sta per chiudersi, sia uscito almeno un libro a settimana a rievocare l’anno della contestazione e della fantasia al potere. Molte le memorie dei protagonisti o le ricostruzioni viziate spesso da un occhio nostalgico. Anche una città come Pesaro è stata coinvolta dal vento della ribellione. Ma non è mai stata fatta una ricostruzione storica e scientifica, attenta e scrupolosa, che ripercorre uno degli eventi centrali investito dalla contestazione: la Mostra internazionale del nuovo cinema. Questo vuoto è stato colmato da Anna Tonelli, professore ordinario di Storia contemporanea dell’Università di Urbino Carlo Bo e direttore scientifico dell’Istituto di storia contemporanea di Pesaro, nel libro intitolato "Il ’68 controcorrente. La Mostra internazionale del nuovo cinema incontra la contestazione" (Edizioni affinità elettive). La ricerca che si avvale della collaborazione di due giovani ricercatori, Silvia Badon e Marco Labbate, e del critico cinematografico Pierpaolo Loffreda, sarà presentata sabato 17 novembre (ore 17, Sala conferenze di Palazzo Mosca, via Rossini) alla presenza degli autori.

In genere il ’68 a Pesaro è ricordato o rievocato per i duri scontri fra manifestanti e polizia che, in una serata di inizio giugno durante un comizio di solidarietà al Maggio francese, finiscono con l’arresto e la denuncia di studenti, insieme a registi e giornalisti stranieri. Anche in questo libro, quei fatti saranno ricostruiti nel dettaglio, attraverso documenti ufficiali e fonti di stampa che completano le memorie dei protagonisti. Per capire però la complessità del ’68 non si può isolare solo quell’episodio, ma inquadrare un evento culturale in un contesto più ampio che tenga conto della specificità locale.

Il termine controcorrente sta a significare che a Pesaro il ’68 non ha gli stessi esiti che nel resto d’Europa e d’Italia, a cominciare dal confronto con festival quali Cannes e Venezia che saranno boicottati dai manifestanti. Invece di chiudere la porta in faccia ai contestatori, la Mostra precede la rivolta, si “autocontesta” e appoggia una cogestione allargata con registi, critici e studenti, in una formula innovativa che spiazza coloro che intendevano occupare gli spazi della rassegna. Una scommessa che di fatto trasforma una piccola e tranquilla cittadina di provincia in un vero e proprio caso internazionale. Per questo il libro non è un semplice tassello di storia locale, ma permette di dare al ’68 un significato non banale e omologato alla galassia movimentista.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-11-2018 alle 17:12 sul giornale del 17 novembre 2018 - 453 letture

In questo articolo si parla di cultura, pesaro, Biblioteca Vittorio Bobbato, volume, 68 controcorrente

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a1s8





logoEV