Notte Bianca della Musica: sabato 17 novembre dalle 18 alle 2 concerti ovunque nel centro storico

Notte Bianca della Musica Pesaro 07/11/2018 - Sabato 17 novembre la maratona di note che rimarca il riconoscimento Unesco: decine di appuntamenti gratuiti per tutti i generi. Realtà della città protagoniste. IL PROGRAMMA.

Un anno dopo Matteo Ricci scopre la targa in piazza del Popolo che cesella il riconoscimento Unesco. Poi mostra le vetrofanie a tema, coniate per le vetrine dei negozi. «La designazione di Città della Musica? Traguardo fondamentale. L’abbiamo inseguito per anni. E adesso ci ha aperto opportunità a livello internazionale, conferendoci credibilità». Tanto più nei giorni clou del 150esimo: «Grazie alla ricorrenza rossiniana il nome di Pesaro è ovunque. Da Pechino a Seul, passando per Atene e Courmayeur. La prossima settimana ci saranno iniziative a Parigi e Firenze. Non c’è luogo al mondo dove non si stia celebrando Rossini». Insomma: «Si tratta di un trampolino di lancio per promuovere la città. Anche negli anni che verranno. Non a caso stiamo costruendo alleanze con i centri italiani che investono sulla cultura: Matera, Parma, Mantova, Palermo. L’obiettivo è intercettare i flussi di turisti al di là dell’asse tradizionale che ruota su Roma, Firenze e Venezia». Per il sindaco, «è una strategia ribadita dagli investimenti. Tra cui il Museo rossiniano, che nascerà a Palazzo Antaldi nel 2019, al termine delle celebrazioni. Vogliamo vivere di musica tutto l’anno: è una sfida culturale».

Così, insieme al vice Daniele Vimini, Ricci lancia la Notte Bianca della Musica: «Occasione annuale per festeggiare e rilanciare. Che questa volta cadrà sabato 17 novembre, a cavallo con i giorni di Santa Cecilia, dell’anniversario di morte di Rossini e della designazione Unesco». Tutti i generi sul tavolo, «perché in una serata, dalle 18 alle due di notte, racconteremo contemporaneamente ogni realtà musicale della città. Nei contenitori culturali, all’aperto e nei locali del centro». Non solo: «La manifestazione si inserisce dentro un ‘super novembre’, con un bel novero di eventi spalmati nel mese. Dal mercatino enogastronomico dei prodotti francesi al decennale della Stradomenica. Passando per l’inaugurazione della torre panoramica (“probabilmente domenica 18 novembre, nel pomeriggio”, l’inciso, ndr) e l’accensione della piazza di Natale. Una città più viva è anche più sicura. Abbiamo preso la strada giusta e possiamo solo migliorare», commenta Ricci.

MARATONA – Nella sala rossa convergono i rappresentanti delle istituzioni musicali e culturali coinvolti nell’iniziativa. Menzionati da Vimini, tra gli altri, «Conservatorio, Fondazione Rossini, Rof, liceo scientifico musicale Marconi, Amat, Sistema Museo, Fano Jazz Network, Fondazione Pescheria-Centro Arti Visive, Orchestra Sinfonica Rossini, associazione Milonga 900, Casetta Vaccaj, Della Rovere». Nota il vicesindaco: «Il programma, già ampio, verrà ulteriormente integrato nei prossimi giorni. Ogni luogo diventerà palinsesto, per rimarcare anche quest’anno l’orgoglio del riconoscimento. Che è il frutto di un lavoro corale». Ancora: «Piazza Mosca e via Cavour saranno protagoniste, riproponendo edizioni speciali dei loro format già consolidati». Quindi la carrellata dell’assessore alla Cultura sugli eventi, con il focus su decine di artisti ed esibizioni: «Dalla jam session del quartetto di sax del Conservatorio in piazza Olivieri, al pianoforte libero sotto le logge di Palazzo Ducale con i ragazzi del liceo Marconi». E ancora: «Bande di Candelara e Colombarone-Fiorenzuola, concerto dal Balcone di Casa Rossini, coro Pueri Cantores nella chiesa di Sant’Ubaldo, concerti acustici targati Osr, liscio a Palazzo Gradari, tango nella chiesa di Santa Maria Maddalena, organo di Giovanni Giommi in Cattedrale, concerto della West River Band in piazza del Popolo. Solo per fare alcuni esempi». L’elenco include «poesia e arti visive» nella chiesa dell’Annunziata e inaugurazione della mostra di Thomas Braida alla Pescheria, «per alimentare il dialogo tra le forme della creatività». Mentre Adriano Pedini, direttore artistico di Fano Jazz network, mette l’accento su Mike Westbrook, con The Uncommon Orchestra, in città per «Rossini Re-loaded» (teatro Rossini, ore 21.15): «Si tratta di un’esclusiva europea, con variazioni jazz e rock su temi di Rossini (brani tratti da Guglielmo Tell, Il Barbiere di Siviglia, Otello, La Gazza Ladra). Un appuntamento unico: Westbrook è un caposcuola del jazz. E una grande espressione del movimento inglese». Sarà l’unico concerto a pagamento della Notte Bianca: prevendita al botteghino del teatro Rossini (online su Vivaticket). Osserva l’assessore Mila Della Dora: «Non mancheranno le band giovanili locali: da due anni siamo partiti con il progetto ‘Musica a km 0’, coordinato da Sergio Castellani. Che la scorsa estate ha valorizzato i gruppi con sette appuntamenti in piazzale della Libertà. Per la Notte Bianca della Musica avremo uno spazio dedicato al Mercato delle Erbe, dalle 19.30 alle due di notte. Saranno in tanti a partecipare, abbiamo avuto un’ampia disponibilità». ‘Attorno alla Notte Bianca della Musica’, venerdì 16 e domenica 18 novembre, anche le iniziative del Seventy Mood (illustrate da Edoardo Mensitieri) dedicate al ‘68 (con associazione Anfora e biblioteca Bobbato). Che vedranno, tra l’altro, il concerto ‘The Indian Summer, The Doors tribute band’ allo Sperimentale (venerdì alle ore 21.15) e il recital-concerto ‘Pugni chiusi’ con Marco Rovelli e Rocco Marchi alla chiesa dell’Annunziata (domenica alle ore 21). Oltre a tavole rotonde, proiezioni di film e guide all’ascolto.

CARTELLONE – Tra le iniziative in programma da segnalare alle 19, in piazza del Popolo, il «Concerto a Banda Larga»: protagoniste le bande di Candelara e Colombarone-Fiorenzuola, che poi sfileranno per le vie del centro. Alle 20 il concerto itinerante della Arimunus Swing Band (tromba, trombone, banjo e susafono) da piazzale Collenuccio a piazzale Lazzarini. Piatto forte della serata sarà Mike Westbrook, con The Uncommon Orchestra, per «Rossini Re-loaded» (teatro Rossini, ore 21.15). Poi il Concerto dal Balcone di Casa Rossini (ore 18.30, interpreti dell’Accademia rossiniana del Rof); lo Street Food in via Cavour con musica e intrattenimento (dalle 18 alle 2); ‘Le Marchè Musicales: una Piccola Parigi in via Mazzolari’ (dalle 18 alle 2 in piazza Mosca; animazione, artigiani, degustazioni); la serata di liscio con Lamberto Band e i Marchigiani (dalle 21 nel salone nobile di Palazzo Gradari); il Coro Pueri Cantores nella chiesa di Sant’Ubaldo (‘Tutti in coro’, ore 21); il recital del Tango Milonga (Chiesa di Santa Maria Maddalena, ore 21); i Concerti acustici a cura dell’Orchestra Sinfonica Rossini (dalle ore 20 nella chiesa dell’Annunziata). Quindi la ‘Musica a Km 0’ al Mercato delle Erbe (dalle 19.30 alle 2, con selezione di gruppi locali); la Notte Bianca a Casa Rossini (apertura straordinaria di Casa Rossini fino alle 23); il concerto d’organo di Giovanni Giommi (‘Petite suite pour orgue’, dalle ore 17 in Cattedrale); l’inaugurazione della mostra di Thomas Braida al Centro Arti Visive Pescheria (dalle 18); la jam session del quartetto di sax del Conservatorio (alle 18 in piazza Olivieri). La musica in filodiffusione scatterà dalle dieci di mattina nel centro storico. Programma completo sul sito del Comune, nella sezione cultura.

CLICCA QUI PER IL PROGRAMMA





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-11-2018 alle 14:31 sul giornale del 08 novembre 2018 - 3820 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Comune di Pesaro, Notte Bianca della Musica Pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZ0u