EME presenta in anteprima mondiale a Pesaro 4 apparecchiature innovative

EME presenta in anteprima mondiale a Pesaro 4 apparecchiature innovative 07/11/2018 - Alla vigilia di Medica a Düsseldorf (12-15 novembre) e di Cosmoprof Asia ad Hong Kong (13-16 novembre) EME presenta in anteprima mondiale a Pesaro 4 apparecchiature innovative, ognuna delle quali si rivolge a un segmento di mercato diverso: riabilitazione, fisioterapia, estetica e medicina estetica.

L’azienda è nata nel 1983 con l’obiettivo di creare prodotti ad alto contenuto tecnologico all’interno di un distretto noto nel mondo per essere a forte vocazione mobiliera. Oggi ha 41 collaboratori diretti con un’età media di 38 anni; il 20% sono ingegneri dedicati al reparto di Ricerca e Sviluppo, che rappresenta il cuore pulsante di EME, e al quale è dedicato il 10% del fatturato.

“I nostri dispositivi sono frutto di quello che noi chiamiamo EME Lab – ha spiegato il general manager, Alessandro Pieraccini -, ovvero la visione sinergica che vede impegnati ingegneri, medici, esperti di settore e università, reparto commerciale, marketing e formativo”. Ogni progetto richiede un iter di due anni: “Lavoriamo costantemente per portare innovazione sul mercato e affiancare al meglio i nostri partner”.

La presentazione in anteprima a Pesaro ha un obiettivo preciso: “Qui sono stati ideati e prodotti anche questi nuovi dispositivi – ha aggiunto Pieraccini –. Quello con il territorio è per noi un legame solido e importante che EME, certificata 100% Made in Italy, vuole continuare a mantenere saldo”.

Leg Press 983 segna l’inizio di una linea, “Motus Vitae”, che sarà completamente dedicata alla riabilitazione dei soggetti a bassa capacità motoria, in particolar modo della quarta età. Anche Tek 304 segna l’avvio di un progetto più ampio, che vedrà l’upgrade dell’intera gamma fisioterapia; è caratterizzata da una tecar a 3 frequenze realizzata in acciaio Inox, versatile e innovativa. Echos, nato da una precedente esperienza scientifica nel trattamento dei problemi vascolari e neuropatici, rappresenta una novità assoluta per il mondo estetico, che ambisce a diventare la soluzione degli inestetismi della cellulite. Vega QS, infine, è un laser Q-Switched Nd:Yag per la medicina estetica rivolto in particolar modo alla rimozione dei tatuaggi e pigmenti (soltanto in Europa ci sono 60 milioni di persone tatuate), con possibilità di eseguire un trattamento noto per il successo tra le star di Hollywood, il Carbon Peeling.

“Il Made in Italy ha un grande valore per noi – ha dichiarato Roberto Reali, direttore commerciale di EME –. Continueremo a produrre a Pesaro e lo faremo con Giugiaro Design, uno dei più importanti studi di progettazione a livello mondiale, che ci aiuterà - attraverso la progettazione di nuove forme – a valorizzare ancora di più i nostri contenuti tecnologici: i primi prodotti verranno presentati fra un anno esatto”.

EME è un brand molto conosciuto fuori dai confini nazionali, dove finisce il 60% della produzione (Europa, Medio Oriente e Asia sono i primi tre mercati di sbocco) ed è un’icona in ambito sportivo, dove è fornitore ufficiale di importanti team professionistici: dal ciclismo (Bora-Hansgrohe del tre 3 volte campione del mondo Peter Sagan e di Daniel Oss, AG2R La Mondiale, Lotto Soudal, FDJ Groupama, Katusha Alpecin, Cofidis Solutions Crédits, Federazione Ciclistica Italiana) al calcio (Federazione Sanmarinese Giuoco Calcio). Le tecnologie EME sono utilizzate certamente anche nel basket, nella pallamano e nel motociclismo.

Insieme ai nuovi macchinari, EME ha presentato oggi la nuova testimonial: Elisa di Francisca, una delle più forti schermitrici italiane di sempre, campionessa olimpica a Londra 2012, sia nell'individuale sia nella gara a squadre di fioretto, argento a Rio de Janeiro 2016 nella prova individuale, vincitrice della Coppa del Mondo nel 2011 e 2015, sei volte campionessa mondiale e dieci volte campionessa europea tra individuale e prova a squadre, oro ai Giochi del Mediterraneo 2013 sempre nell'individuale.

“La scelta è stata piuttosto semplice: abbiamo messo insieme ciò in cui crediamo e ciò che siamo ed è stato da subito chiaro che Elisa fosse la ‘nostra’ testimonial – ha spiegato Sara Antico, responsabile marketing di EME -: italianità, anzi marchigianità, attenzione alla salute, al benessere e allo sport, non per ultimo una bellezza naturale, in linea con la nostra idea. Con il suo preparatore atletico sta già usando il nostro Polyter Evo e l’accompagneremo fino alle Olimpiadi di Tokyo 2020, convinti che il suo sarà un grande ritorno”.

Elisa di Francisca “Ho ripreso ad allenarmi duramente e so che tanta strada devo ancora fare, ma le sensazioni che ho sono positive - ha dichiarato Elisa di Francisca -. Tornerò in pedana più agguerrita di prima e con una grande motivazione in più per partecipare alle Olimpiadi di Tokyo 2020 e puntare a una nuova medaglia: il mio piccolo Ettore, che sarà lì a sostenermi insieme ai miei cari”.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-11-2018 alle 15:04 sul giornale del 08 novembre 2018 - 2398 letture

In questo articolo si parla di economia, EME, anteprima mondiale, apparecchiature innovative

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZ0G