Il terziario donna del provincia incontra la Guardia Costiera

11/07/2018 - Giornata tutta “al femminile” quella di Lunedì 9 luglio per la Guardia Costiera, destinataria della graditissima visita della Presidenza e di parte delle Consigliere di “Terziario Donna” della Provincia di Pesaro ed Urbino di ConfCommercio.

Dopo i saluti e le singole presentazioni delle due compagini femminili il Comandante Girgenti della Capitaneria di Porto Pesarese, ha introdotto il tema delle donne indossanti “i colori” della Marina Militare e del contributo fondamentale dalle stesso fornito, in particolare, sul territorio della Provincia, attraverso gli esistenti Comandi territoriali del Corpo delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera.

Tra queste articolazioni territoriali, 2 su 4 denotano donne al Comando, cioè dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Fano retto dalla Tenente di Vascello (CP) Clara Iasella, e dell’Ufficio Locale Marittimo di Gabicce Mare con alla guida la Capo di prima classe NP Regina Cesarino.
Tutte le intervenute all’incontro hanno brevemente descritto le rispettive esperienze professionali, accomunate dall’operare nell’ambito del terziario, pubblico e privato, e quindi dall’offrire, a diverso titolo un servizio alla stessa Comunità locale.

Altro elemento comune oggetto di discussione, nell’ambito della guida di organizzazioni più o meno complesse sia pubbliche che private, è stata la propensione “multitasking” e relazionale della donna, in grado di contribuire decisivamente all’efficienza ed alla dinamicità del contesto professionale di riferimento.
D’interesse anche la testimonianza narrata dalla Tenente di Vascello (CP) Clarissa Torturro, neo-assegnataria alla sede di Pesaro, con particolare riguardo alla positiva esperienza del modello d’integrazione già sperimentato lungo il suo percorso professionale e di studi dall’Accademia Navale di Livorno alle diverse destinazioni di servizio tra cui l’incarico di Comando all’Ufficio Circondariale Marittimo di Giulianova.

Per le donne della Guardia Costiera è stata una proficua occasione per apprezzare la vitalità delle imprese del terziario della Provincia annoveranti, per circa il 50% del totale, titolari donne, nonché le iniziative proposte dalle imprenditrici in materia di assistenza, consulenza, formazione e di informazione anche attraverso una rete telematica dedicata.
Le donne incontratesi questa giornata, dopo un tradizionale e simbolico scambio di doni e gadget, si sono temporaneamente congedate dall’incontro, ponendo le basi per future iniziative collaborative finalizzate a mettere a sistema le rispettive esperienze.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-07-2018 alle 10:30 sul giornale del 12 luglio 2018 - 430 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aWtX