Stop al consumo del suolo nelle aree costiere

mare pesaro|spiaggia pesaro| 13/06/2018 - Accolta all’unanimità dal Consiglio regionale una mozione a tutela della costa. Il primo firmatario, Andrea Biancani: “Nuova iniziativa sul fronte della difesa del litorale e della promozione paesaggistica”.

Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità una mozione a tutela della costa da ulteriore consumo del suolo. L’iniziativa del provvedimento è della terza Commissione Ambiente e, primo firmatario, è il presidente Andrea Biancani. “Sono complessivamente 118 i chilometri di costa marchigiana interessati da continui attacchi di natura antropica, quali cementificazione ad uso privato e commerciale, insediamenti portuali, dighe e altre sbarramenti, immissione di rifiuti e altro ancora che impediscono il regolare apporto di sedimenti”.

“Attraverso questa mozione – afferma Biancani – chiediamo che venga posta più attenzione nei confronti del problema e si creino le condizioni per una maggiore sensibilità, a contrasto di nuovi, ulteriori utilizzi e interventi artificiali lungo la linea di costa”.

“In tal senso, chiediamo che nei principali strumenti normativi in fase di predisposizione, quali la nuova legge sul Governo del territorio e il piano di difesa della costa, vengano tenuti in considerazione i principi a tutela del litorale e contro ogni ulteriore consumo di suolo, anche attraverso programmi di riqualificazione dell’esistente e del recupero delle aree urbane litoranee”.

“Puntare forte su queste linee di principio e di azione – conclude Biancani – significa guardare ad un futuro in cui territorio, paesaggio, ambiente e turismo possano giocare un ruolo di primissimo piano nell’economia regionale”.


da Andrea Biancani
Presidente Commissione Ambiente Regione Marche




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-06-2018 alle 10:49 sul giornale del 14 giugno 2018 - 2082 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, presidente, andrea biancani, mare pesaro, spiaggia pesaro, ardizio, Commissione Ambiente della Regione Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aVyF