"Primo cittadino", Ricci presenta il libro con Bassolino

Matteo Ricci 24/05/2018 - Sabato 26 maggio, alle ore 17.30, nel cortile interno dei Musei Civici a Palazzo Mosca (via Toschi Mosca, 29), Matteo Ricci presenta il suo libro «Primo, cittadino. Perché l’Italia può (ri)partire dai sindaci».

Il volume edito da Baldini+Castoldi, con prefazione di Ilvo Diamanti, è in uscita nelle librerie. Interverrà Antonio Bassolino, sindaco di Napoli dal 1993 al 2000. Modera il giornalista Ettore Maria Colombo.

Da sempre nell’immaginario collettivo di grandi e bambini, il sindaco è il politico a cui si fa riferimento per tutto. Quello chiamato a risolvere ogni problema della comunità in cui viviamo. Ormai sono passati 25 anni da quando, nel giugno 1993, fu istituita l’elezione diretta del sindaco, che da allora è il vero raccordo fra l’elettorato e il governo centrale. Colui che cerca di mediare tra le forze opposte per il bene della sua città.

Attraverso la sua esperienza sul campo e l’incontro con altri undici «colleghi» di diversa estrazione politica e geografica (da Albertini a Rutelli, da De Magistris a Bassolino e Pizzarotti, per dirne solo alcuni), Matteo Ricci scrive un resoconto caldo e partecipato della sua Pesaro e dell’Italia degli ultimi cinque anni. E spiega come quella del sindaco sia l’istituzione democratica fondamentale per far tornare la passione politica ai cittadini, partendo dai più giovani.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-05-2018 alle 09:23 sul giornale del 25 maggio 2018 - 798 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, pesaro, matteo ricci, Comune di Pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aUTs