Tavola Rotonda “I droni: una sfida strategica e umanitaria”

drone 22/03/2018 - In uno scenario internazionale sul quale si addensano venti di guerra, le possibili soluzioni politiche sono spiazzate dalla rincorsa a risposte militari sempre più letali. Tutte le tecnologie disponibili vengono mobilitate.

Dalla minaccia nucleare che prolifera nella Corea del Nord, alle armi chimiche proditoriamente impiegate in Siria cui il governo americano reagisce con i bombardamenti, all'oscura guerra anti-terrorismo effettuata con una nuova arma mortalmente efficace: i velivoli senza pilota, armati con missili, noti come DRONI.

Se ne parlerà alla tavola rotonda mercoledì 28 marzo a Pesaro presso palazzo Gradari alle 17.30, organizzata dall’Associazione Nazionale I “Verdi” di Gorizia con la collaborazione del Prof. Fabrizio Battistelli presidente dell’Istituto Internazionale Archivio Disarmo di Roma e dal Prof, Paolo Morozzo della Rocca, docente di Diritto Privato all’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo. Il moderatore dell’incontro sarà Giovanni Lani de il Resto del Carlino.

Gli esperti si confrontano con i giornalisti su un tema emergente: i droni:una sfida strategica e umanitaria. Questa nuova arma sta diventando prediletta per i politici e i militari dell’Occidente grazie ai suoi costi, apparentemente ridotti in termini economici e politici (strategia delle “perdite zero”). Tuttavia i droni hanno due nemici i quali, pur non essendo armati, non sono del tutto inermi. Si tratta del diritto e dell’opinione pubblica. Gli interrogativi che l’impiego dei droni pone al diritto internazionale sono molti e complessi, così come sono crescenti le preoccupazioni espresse dalla società civile a livello internazionale.

L’Associazione Nazionale I “Verdi” di Gorizia, di recente costituzione,prende il nome dall’appellativo che diedero i Goriziani l’8 agosto 1916, quando i militari del 28° reggimento “Pavia”,con le mostrine verdi con banda rossa, entrarono nella città ed issarono per primi il tricolore. L’Associazione pone i suoi iscritti in continuità di servizio con i colleghi che hanno ancora l’onore ed il privilegio di servire le istituzioni, mettendo a disposizione della Nazione una forza volontaria e qualificata anche in ordine alle esigenze di protezione civile, promuovendo varie iniziative di natura sportiva, culturale e sociale.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-03-2018 alle 14:43 sul giornale del 23 marzo 2018 - 871 letture

In questo articolo si parla di attualità, vigili urbani, pesaro, torino, drone

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aSV4





logoEV