Il senigalliese Roberto Novelli vice presidente del Comitato Paralimpico Marche

21/02/2018 - Un incarico di prestigio per il senigalliese Roberto Novelli. Nella recente tornata elettorale per i nuovi vertici regionali del Comitato paralimpico delle Marche, Novelli è stato infatti eletto in Giunta e poi nominato Vice Presidente del massimo organismo marchigiano degli sport paralimpici.

Roberto Novelli è stato arbitro federale di lungo corso per la pallacanestro. Già nel 1976 ha iniziato a calcare i parquet della palla a spicchi. Prosegue la sua attività da Arbitro FIP fino al 1990. Viene nominato fiduciario arbitri FIP per il quadriennio 1988 1992 per la Provincia di Ancona, mentre dal 1991 è commissario speciale arbitri. Poi nel 1996 la grande soddisfazione con la nomina, da parte della Federazione Italiana Pallacanestro, ad “Arbitro Benemerito” a vita.

Grande il contributo che Roberto Novelli ha dato al movimento paralimpico e, nello specifico, al basket in carrozzina di cui vene abilitato all’arbitraggio internazionale nel 1989. Da allora una gran bella carriera fino al 1996, quando lascia l’arbitraggio attivo nel basket in carrozzina per poi proseguire come Istruttore Nazionale Arbitri Basket in Carrozzina per l’allora FISD (Federazione Italiana Sport Disabili), sino al 2000.

Dal 2000 sino al 2013 collabora con la Società sportiva Santo Stefano di Porto Potenza.

Nel 2013 viene designato dalla FIPIC (Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina) come delegato Regionale per le Marche e nello stesso anno viene eletto nella giunta del Comitato Italiano Paralimpico Regione Marche.

Il resto è storia dei giorni nostri, con la recente rielezione nella Giunta Regionale CIP Marche con la maggioranza dei voti e la conseguente nomina, da parte del Presidente CIP Marche Luca Savoiardi, a vice Presidente CIP Marche.

“E’ un incarico che mi riempie di orgoglio – dice Novelli – e che porterò avanti con tutto l’impegno e la passione che mi hanno finora legato al mondo paralimpico. Cercherò di lavorare al meglio per questo mondo che è animato da tante società sportive e da tantissimi atleti, volontari, addetti ai lavori, che meritano il massimo delle attenzioni e dell’impegno da parete di chi, come me, ha l’onore e l’onere di ricoprire un incarico per rappresentare le loro istanze e il loro fabbisogno, ma anche per promuoverne la grandissima e meritoria attività”.

Ricordiamo che il mondo paralimpico marchigiano è popolato da oltre 30 Società Sportive affiliate ad una delle 29 Federazione Cip e da oltre 1000 atleti che praticano attività sportive paralimpiche. Il movimento, su perimetro Marche, complessivamente annovera circa 3000 tra atleti, addetti ai lavori, volontari delle società sportive.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-02-2018 alle 12:34 sul giornale del 22 febbraio 2018 - 429 letture

In questo articolo si parla di attualità, atletica, Comitato Paralimpico Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRTr