La Vis Pesaro riapre il campionato a Matelica

11/02/2018 - Giornata di sport memorabile a Matelica per la tanta affluenza di pubblico accorso allo stadio Giovanni Paolo II per vedere il big match contro la Vis Pesaro. Da dimenticare invece per i tifosi matelicesi il risultato finale.

Il Matelica è partito con il solito 4-2-3-1, ma Tiozzo è stato costretto a inserire Arapi come terzino al posto dell'infortunato Brentan. In mezzo al campo invece è partito l'under Callegaro, al fianco di Lo Sicco. Riolfo ha invece schierato il rodato 4-3-1-2, con Olcese e Baldazzi davanti a Buonocunto.

Il match inizia con i pesaresi subito molto aggressivi nei confronti dei padroni di casa. Al 6' la prima occasione con Bellini e già al 16' la rete. Rimessa laterale per la Vis, cross di Bellini e testa di Baldazzi sul secondo palo per la rete dell'1 a 0. Doccia fredda per la capolista che si ritrova subito a dover rincorrere. I matelicesi si svegliano e si rendono pericolosi un paio di volte con Angelilli, Callegaro e Gabbianelli. Marfella però non è mai impegnato seriamente.

Nel secondo tempo calcio d'inizio e dopo due minuti arriva il raddoppio degli ospiti. Azione simile a quella del primo gol, con un cross in mezzo e la testa, questa volta di Buonocunto, a insaccare da ottima posizione in area piccola. Il Matelica ora approfitta del calo pronosticabile della Vis e accorcia le distanze pochi minuti dopo. Angelilli lascia sul posto il difensore e crossa verso D'Appolonia che appostato bene sul secondo palo gonfia la rete e riapre la partita. Nel finale evidente pressing dei matelicesi, ma la Vis corre ai ripari con le varie sostituzioni e rischia solo in un paio di occasioni. La più nitida a pochi secondi dalla fine, con Tonelli che prova il tiro a giro da dentro l'area, ma non trova il bersaglio per pochi centimetri. Le squadre vanno negli spogliatoi quindi sul 2 a 1 per la Vis Pesaro, che può festeggiare davanti ai quasi 400 tifosi biancorossi presenti nel settore dedicato agli ospiti.

I punti di distacco ora sono 4, con il Matelica che domenica prossima sarà impegnato sul campo del Nerostellati (squadra ultima in classifica), mentre la Vis Pesaro tornerà a giocare in casa contro la Jesina. Per i pesaresi buone notizie anche da Vasto, dove la Vastese, terza in classifica, è stata sconfitta dal Pineto per 3 a 2.

MATELICA - VIS PESARO 1 - 2

MATELICA: Demalija; Arapi (41’ st Dano), Meneghello (24’ st Tonelli), Messina (30’ st Gilardi), De Gregorio; Lo Sicco, Callegaro (24’ st Cuccato); Angelilli (37’ st Kyeremateng), Gabbianelli, D’Appolonia; Magrassi. (A disp.: Rivosecchi, Malagò, Gerevini, Riccio) All. Tiozzo

VIS PESARO: Marfella; Rossoni, Cacioli, Radi, Boccioletti (15’ st Calzola); Carta, Paoli, Bellini (43’ st Bortoletti); Buonocunto (47’ st Lignani); Olcese, Baldazzi (35’ st Cruz). (A disp.: Cappuccini, Ridolfi, Bartomioli, Rossi, Ficola) All. Riolfo

Arbitro: Pirrotta di Barcellona Pozzo di Gotto

Ammoniti: 10’ D’Appolonia, 23’ Rossoni, 36’ Cacioli, 31’ st Paoli, 35’ st De Gregorio

Reti: 16’ Baldazzi, 2’ st Buonocunto, 11’ st D’Appolonia

Classifica: Matelica 54, Vis Pesaro 50, Vastese 40, Avezzano 39, Castelfidardo 38, L'Aquila 37, San Marino 35, Francavilla 34*, Sangiustese 34, Pineto 33, Campobasso 32, Jesina 25, San Nicolò 25, Agnonese 23, Recanatese 21, Fabriano Cerreto 17, Monticelli 15*, Nerostellati 8.







Questo è un articolo pubblicato il 11-02-2018 alle 17:19 sul giornale del 12 febbraio 2018 - 2563 letture

In questo articolo si parla di sport, matelica, calcio, vis pesaro, serie d, Riccardo Antonelli, articolo, Matelica- vis pesaro





logoEV