Polizia stradale a corto di etilometri, solo 4 in tutta la provincia. Più di una decina inutilizzabili

Controlli polizia stradale 25/01/2018 - Il bilancio degli incidenti stradali di questo inizio anno è veramente preoccupante. Nel nostro Paese, secondo i rilievi della Polizia Stradale e dei Carabinieri (ai quali si dovranno aggiungere poi quelli delle Polizie Locali) rispetto al corrispondente fine settimana dello scorso anno (6-8 Gennaio 2017) è aumentato il numero complessivo dei sinistri (486 rispetto ai 362 del 2017) e il numero dei feriti (365 contro i 248 del 2017).

Dato veramente tragico, è raddoppiato il numero delle vittime con 16 decessi, rispetto ai 7 del 2017. Delle 16 vittime, 5 avevano un’età inferiore ai 30 anni. Altresì, dal 22 al 26 dicembre 2017, a causa di incidenti stradali hanno perso la vita ben 32 persone. Sono molti gli incidenti gravi o mortali provocati da persone che guidano in stato di ebbrezza. Proprio per tale motivo tutte le pattuglie della Polizia Stradale dovrebbero avere al seguito lo strumento indispensabile per misurare e determinare il valore dell’alcool o dell’etanolo contenuto nel sangue di una persona: l’etilometro.

Nella nostra provincia, come in tante altre, purtroppo la realtà e ben diversa: la maggior parte degli etilometri, più di una decina, non possono essere utilizzati. Il motivo principale di questa situazione è imputabile alla lentezza con la quale vengono effettuate le revisioni alle quali, annualmente e obbligatoriamente, gli etilometri devono essere sottoposti presso i competenti Uffici del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Nella maggior parte dei casi passano svariati mesi prima che gli etilometri vengano controllati e restituiti.

Il risultato è che, attualmente, nella nostra provincia tutte le pattuglie della Polizia Stradale di Pesaro, Fano, Urbino e Cagli ne hanno a disposizione solo quattro. La Polizia Stradale è costretta a lasciare in custodia un etilometro presso la caserma della Sottosezione Adl di Fano ed un altro presso la Sezione di Pesaro, al fine di permettere alla pattuglia di turno di recarsi presso la sede più vicina per ritirarlo ed utilizzarlo.

Vi è il forte rischio di non poter sottoporre ai necessari controlli coloro che in modo incosciente e criminale si mettono alla guida di un veicolo sotto l’effetto dell’alcool mettendo a repentaglio la vita di altre persone. In ogni caso, la mancanza di un numero sufficiente di strumenti essenziali quali sono gli etilometri, incide negativamente su tutta l’attività di e di controllo in tema di sicurezza stradale.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-01-2018 alle 12:46 sul giornale del 26 gennaio 2018 - 1493 letture

In questo articolo si parla di attualità, polizia stradale, pesaro, controlli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQ2Y