Un pomeriggio di prove intense al teatro Rossini con un eccezionale direttore d'orchestra, Franco Nero

12/01/2018 - Forse l'organizzazione del film Avana Kyrie si aspettava più comparse per le scene che durante questa settimana pesarese vengono riprese al teatro Rossini, Villa Stuart e zona mare di Pesaro.

Ma in realtà ieri si sono presentate circa 100 comparse molto ben vestite come da copione, generose e volenterose, per una prova di circa 5 ore, nello scenario magnifico del teatro Rossini di Pesaro. Protagonisti, l'attore Franco Nero, nel ruolo del direttore Vittorio, rossiniano puro, ed il sosia e musicista Noris Bogongelli, che è stato un autentico angelo custode nei momenti delle riprese sulla direzione dell'orchestra.

Sappiamo già che il direttore burbero, Franco Nero, viene accolto con un grande applauso dal pubblico del Rossini, bravissime le comparse che hanno svolto veramente ruoli attoriali, nei vari spazi del teatro. Poi dopo una direzione di parte della sinfonia di Cenerentola, il direttore abbandona il palcoscenico e il pubblico inizia a chiedersi e alcuni contestando e uscendo dal teatro, perché questa scelta o meglio atteggiamento dell'artista.

E' questo l'incipit del film che il regista di San Benedetto del Tronto Paolo Consorti, dopo le scene in zona mare, ha fatto nell'intero pomeriggio di ieri.

E dopo le riprese giornaliere, la troupe cinematografica si trasferirà a Cuba per il resto di una storia fra musica, umanità, solidarietà e amore.





Questo è un articolo pubblicato il 12-01-2018 alle 11:26 sul giornale del 13 gennaio 2018 - 2329 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Paolo Montanari, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQCk





logoEV