Ultimo incontro del ciclo "La Dipendenza Affettiva Conoscersi per amarsi: equilibrio nei legami"

La Dipendenza Affettiva Conoscersi per amarsi: equilibrio nei legami 13/11/2017 - Martedì 14 novembre 2017 ore 17:30 si svolgerà presso la Biblioteca Bobbato di Pesaro il quarto e ultimo incontro del ciclo "La Dipendenza Affettiva Conoscersi per amarsi: equilibrio nei legami", con il seguente programma:

- "La coppia: la giusta distanza che conduce dalla dipendenza all’autonomia" (T. Donato);
- "Il lavoro di mediazione nella coppia" (F. Cristiano).

Molte relazioni nate per soddisfare i propri bisogni emotivi, si fondano sulla dipendenza affettiva, che può essere definita “un legame di attaccamento”, dove l’altro rappresenta un mezzo di salvezza e di riempimento dei vuoti affettivi. La sua origine è collegata a bisogni infantili inappagati che impediscono lo sviluppo dell’autonomia emotiva.

La mediazione familiare è una disciplina nuova, soprattutto perché nasce da un modo nuovo di pensare al conflitto che può sorgere all'interno di una coppia e alla sua gestione. Deve essere inserita fra i metodi di alternative dispute resolution, o risoluzione alternativa delle controversie familiari. La mediazione è studio e applicazione delle conoscenze sulle radici emotivo-relazionali della conflittualità nascente in specifiche interazioni relazionali, finalizzate a facilitarne l'auto-superamento. E' un aiuto concreto nella gestione dei conflitti familiari a cui possono rivolgersi le coppie nel momento difficile della separazione o del divorzio.

Tiziana Donato, psicologa e dottore di ricerca in scienze psicologiche, da molti anni lavora nell'ambito della psicologia dell'età evolutiva. Ha svolto per molti anni attività di formazione sia in ambito pubblico (università) che privato (master di alta formazione sui disturbi specifici dell'apprendimento).

Franca Cristiano è laureata in giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Urbino dove ha anche conseguito il titolo di mediatore familiare. È iscritta all’A.I.M.E.F (Associazione Italiana Mediatori Familiari). Ha partecipato a vari corsi di specializzazione su varie tematiche della mediazione familiare e scolastica. La mediazione da lei applicata è quella globale di Haynes. Viene applicata sia alle questioni relative alla sfera relazionale e genitoriale sia alle questioni patrimoniali, poiché si parte dal presupposto che le aree siano intrinsecamente legate.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-11-2017 alle 11:37 sul giornale del 14 novembre 2017 - 1018 letture

In questo articolo si parla di cultura, pesaro, Biblioteca Vittorio Bobbato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aORz





logoEV