E' in partenza "Dental Express": la prima clinica dentale e polispecialistica itinerante

23/10/2017 - L’idea a dir poco avveniristica ma molto molto concreta è venuta a Massimiliano Sopranzi, giovane e brillante manager marchigiano con il pallino evidentemente di fare impresa aiutando il prossimo.

Partendo dal presupposto che, purtroppo, non tutti abbiamo la facoltà e la possibilità di muoverci agevolmente, Sopranzi ha progettato di costituire un servizio, per così dire, “a domicilio” ma non nel senso che tutti potremmo immaginare. Si tratta infatti di una vera e propria clinica mobile dentale orientata verso tutti coloro i quali, per ragioni di handicap, problemi deambulatori, di età e tutte le possibili cause di forza maggiore, hanno difficoltà nell’usufruire dei servizi sanitari canonici sia pubblici che privati.

La clinica mobile non è altro che un autoarticolato appositamente modificato e attrezzato di tutto ciò che è necessario: sala d’attesa, servizi igienici, ambulatori dentistici e specialistici e persino un vano che alloggia una vera e propria auto elettrica che su richiesta potrà andare a prelevare il paziente sotto casa ed accompagnarlo direttamente nel motorhome.

Tutto ciò, pensando anche al territorio nazionale, costituito spesso di tanti paesi senza un proprio ospedale: ci sembra a dir poco utile. Il servizio offerto dalla Dental Express quindi sarà itinerante laddove ce ne sarà bisogno e verrà coadiuvato da un apposito call center per organizzare gli appuntamenti e di conseguenza gli spostamenti della clinica mobile. Pur partendo da prestazioni di cura ed esami di tipo odontoiatrico come si intuisce dal nome stesso del logo, l’idea è quella di sviluppare il progetto coinvolgendo altre figure professionali della medicina.

Come se non bastasse, uno degli obbiettivi principali di Dental Express, è quello di non caricare il lungimirante progetto sulle spalle dei pazienti; i costi del servizio infatti verranno contenuti in modo da non superare quelli delle normali cure e visite nel servizio pubblico ed il tutto sarà ovviamente convenzionato con il Sistema Sanitario Nazionale.

Un grande progetto ed un concreto aiuto per la comunità.

 







Questo è un articolo pubblicato il 23-10-2017 alle 13:01 sul giornale del 24 ottobre 2017 - 4737 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo, Maurizio Lodico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aN6V





logoEV