Parrocchia di Apsella e Montelabbate, fedeli in subbuglio: "Vogliamo spiegazioni dalla Diocesi"

montelabbate|apsella|Chiesa dello Spirito Santo| 09/10/2017 - "Don Germano si? o Don Germano no?": è questa la domanda che si sta facendo la comunità parrocchiale dell'Unità pastorale Montelabbate - Apsella.

Da ottobre 2016, dopo i 59 anni di sacerdozio di Don Zenaldo Del Vecchio, nella parrocchia di Apsella ci sono stati molti cambiamenti. Infatti il nuovo parroco, Don Germano Montesi, ex parroco di Gradara, è stato assegnato a due parrocchie, quella di Montelabbate e quella di Apsella. I fedeli di Apsella si sono trovati messi in secondo piano con una sola messa settimanale e molte incertezze.

A oggi continuano ancora i dubbi e le domande senza risposta. Giulia D'Agostino, una mamma di Apsella, ci scrive: "Sembrerebbe che per una diatriba personale tra il vescovo ed il parroco, mia figlia non sa se frequenterà il catechismo, e se sì, in quale parrocchia. Riunioni di genitori convocate e poi annullate, lo stesso incontri con bambini. Non si sa neanche se verranno celebrate le comunioni e le cresime in questa parrocchia. Se ne rischia addirittuta la chiusura!". 

La paura principale per la comunità è rimanere soli senza parroco. Secondo le ultime voci sembrerebbe infatti che Don Germano lascerà la parrocchia in breve tempo, nonostante i fedeli lo abbiano accolto a braccia aperte.

Negli ultimi sei anni la comunità di Montelabbate si è vista "cambiare" ben 5 parroci: "Tutto ciò ha reso la comunità, una volta ricca di attività, una parrocchia che a fatica cerca di seguire Cristo, - spiegano i parrocchiani - con fatica poiché si trova sempre senza una guida, ma soggetta a interventi inspiegati e non chiari del Vescovo, che dovrebbe essere la guida principale della Fede della sua chiesa di Pesaro".

Se anche Don Germano abbandonerà la parrocchia i fedeli affermano che "la comunità di Montelabbate si troverebbe nuovamente senza guida e senza avere spiegazioni, come nei cambi precedenti rimanendo sempre nella nebbia, ma ancor peggio vedendo movimenti strani e non chiari anche dal punto di vista economico gestionale. Più di una volta il vescovo si è recato nella parrocchia senza che il parroco fosse presente e fosse al corrente, ma al contrario il vescovo si è incontrato con laici, e la comunità più di una volta si è interrogata su cosa ci fosse dietro. Le comunità si sono anche interrogate sulla paternità del vescovo nel confronto di don Germano e di tante altre realtà parrocchiali. La Diocesi sta vivendo un periodo difficile, non solo per mancanza di vocazioni, che in realtà ci sarebbero ma non vengono curate, ma per mancanza di un presbiterio che sia Famiglia per i vari sacerdoti. Dov’è la paternità del nostro Vescovo?"

A questo punto i fedeli di Apsella e di Montelabbate chiedono spiegazioni all'Arcivescovo di Pesaro Mons. Coccia.





Questo è un articolo pubblicato il 09-10-2017 alle 10:10 sul giornale del 10 ottobre 2017 - 6920 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, montelabbate, vivere pesaro, apsella, news pesaro, quotidiano on line pesaro, articolo, Chiesa dello Spirito Santo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNLP