Note Migranti, riflessioni attorno alle moderne migrazioni

Labirinto Note Migranti, riflessioni attorno alle moderne migrazioni 12/09/2017 - Il settore migranti della cooperativa sociale Labirinto organizza una conferenza-spettacolo dal titolo “Note Migranti: riflessioni attorno alle moderne migrazioni”, il 14 settembre dalle ore 16:00 alle 20:00 al teatro Rossini di Pesaro, per sensibilizzare l’opinione pubblica e la collettività sul tema delle migrazioni moderne. Tra i relatori: il sindaco di Palermo, Leoluca Olando, e la militante internazionale per i diritti umani, Ingrid Betancourt.

Un momento seminariale e di riflessione, ma anche musicale, su un tema di forte attualità quale quello delle migrazioni moderne, e sulle implicazioni sociali, culturali e politiche ad esse legate. Sarà questo il focus della conferenza-spettacolo dal titolo “Note Migranti: riflessioni attorno alle moderne migrazioni”, in programma giovedì 14 settembre dalle ore 16:00 alle 20:00 al teatro Rossini di Pesaro, promossa dal settore migranti della Cooperativa Sociale Labirinto, ente gestore dei progetti Sprar - Sistema di Protezione per richiedenti asilo e rifugiati, di cui sono enti titolari la Provincia di Pesaro Urbino e il Comune di Pesaro.

L’iniziativa è ad ingresso libero e ha l’obiettivo informare e sensibilizzare la cittadinanza .

La conferenza-spettacolo aprirà alle ore 16:00, con i saluti delle autorità, a cui seguirà l’intervento di prestigiosi relatori quali, Ingrid Betancourt, militante internazionale per i diritti umani, Leoluca Orlando, sindaco di Palermo, Ben Abdesslam Naceur, guida turistica tunisina che salvò più di trenta italiani nell’attacco terroristico al Museo del Bardo nel 2015, Umberto Curi, filosofo, e Aldo Bonomi, sociologo, moderati da Cecilia Rinaldini, giornalista Rai. Alle ore 18:00, la musica, come vettore di coesione e buona integrazione, animerà l’evento, attraverso un concerto del gruppo musicale Progetto Soul Labirinto, la prima esperienza italiana di band musicale composta da artisti richiedenti asilo e da educatori dell’accoglienza.

La cooperativa opera da oltre trent’anni nel territorio della Provincia di Pesaro e Urbino e province limitrofe, negli ambiti socioeducativi, sociosanitari e della formazione, e da oltre quattro anni si misura anche con il tema dell’accoglienza dei migranti, prendendosi cura di richiedenti asilo e rifugiati, nei circuiti Cas e Sprar facenti capo a Prefettura, Provincia e Comune di Pesaro.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-09-2017 alle 09:04 sul giornale del 13 settembre 2017 - 1537 letture

In questo articolo si parla di cultura, volontariato, pesaro, cooperative, labirinto, cooperativa sociale labirinto, migrazioni, Note Migranti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aMVc