L'Angolo della Poesia recupera la serata dedicata a Pablo Neruda

Angolo della Poesia recupera la serata dedicata a Pablo Neruda 12/08/2017 - Si terrà mercoledì 23 agosto, alle ore 21 nel Giardino della musica e della poesia, la serata dedicata a Pablo Neruda, dopo che un temporale improvviso, lo scorso 25 luglio, annullò la magia del secondo giorno della VII edizione de “L’Angolo della poesia”, dedicata quest’anno alla Creazione.

Grazie alla sinergia con il Comune di Pesaro, il progetto, nato da un’idea di Giuseppe Saponara e promosso anche dalla Regione Marche e dalla Provincia di Pesaro e Urbino, proporrà di nuovo i versi del grande poeta cileno, la cui lettura sarà affidata a Gabriele Morelli, uno dei più noti e illustri ispanisti, tanto in ambito italiano quanto internazionale. Ospiti della serata l’editore Enrico Tallone che porterà alcune preziose lettere inedite scritte da Neruda al padre Alberto. Molte le sorprese di questa serata “speciale” nella, ormai tradizionale, alchimia di voci, musica, immagini televisive e cinematografiche, tra cui un bellissimo documentario cileno su Neruda e un estratto di “L’ultimo pane”, il documentario sulla tragedia di Marcinelle di Giuseppe Saponara In caso di pioggia, la serata si svolgerà in altra sede.

Un grande maestro che non ha bisogno di presentazioni: Pablo Neruda è una delle più importanti figure della letteratura latino-americana del ‘900. Premio Nobel nel 1971, Neruda ha ricoperto anche un importante ruolo politico e sociale nel suo paese, il Cile. Prima di morire assistette al disfacimento del governo democratico cileno e al colpo di Stato del generale Pinochet dell'11 settembre nonché alla morte del presidente Allende, suo amico personale, suicida durante l'assalto al palazzo della Moneda. Insediatasi la dittatura, i militari cominciarono a vessarlo con le perquisizioni ordinate dal generale golpista; durante una di queste, Neruda avrebbe detto ai militari «Guardatevi in giro, c'è una sola forma di pericolo per voi qui: la poesia»

Enrico Tallone porta avanti il grande progetto di suo padre Alberto che da 80 anni fa della casa editrice omonima un atelier unico in cui i libri vengono ancora composti a mano, con caratteri tipografici in piombo, e stampati su carta di puro cotone. I grandi classici della letteratura europea appaiono così in una veste tipografica purissima, con caratteri di piombo tradizionali composti a mano, per ottenere il massimo della chiarezza sulla pagina.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-08-2017 alle 06:03 sul giornale del 13 agosto 2017 - 2296 letture

In questo articolo si parla di cultura, poesia, pesaro, regista, giuseppe saponara, ANGOLO DELLA POESIA, poesia pesaro, l’angolo della poesia, pablo neruda

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aL0t