Museo Rossini, Ricci e Cangiotti siglano intesa: "Aprirà per il 150esimo a Palazzo Antaldi"

Museo Rossini, Ricci e Cangiotti siglano intesa 27/05/2017 - irmato protocollo Comune-Fondazione Carisp. La collezione nei locali del piano nobile.

"Nel 2018 aprirà il museo rossiniano a Palazzo Montani Antaldi". Intesa tra Matteo Ricci e Marco Cangiotti. Sindaco e presidente della Fondazione Carisp, con stretta di mano, siglano il protocollo che sdogana ufficialmente l’operazione. Con loro il vicesindaco Daniele Vimini, la dirigente comunale Paola Nonni, il vicepresidente della Fondazione Carisp Marco Martelli e il segretario generale Alberto Ficari.

"Il museo è imprescindibile", commenta il sindaco. "Per il 150esimo stiamo lavorando sulle risorse nazionali e regionali, oltre che sulle sponsorizzazioni. Puntiamo su tre filoni: investimenti, eventi e promozione. L’investimento che abbiamo scelto di fare è il museo. Per noi è fondamentale: vogliamo lasciare un segno strutturale in città anche dopo le celebrazioni. C’è già un progetto di massima, che condivideremo con la Fondazione Carisp nei prossimi giorni". In sostanza, per la collocazione della collezione rossiniana proveniente da privati, "secondo un allestimento museale che dialoghi con gli spazi già destinati alla Fondazione Rossini", la Fondazione Carisp concede in comodato gratuito, al Comune, i locali al piano nobile di Palazzo Montani Antaldi. "Un luogo di grande prestigio, che consente di valorizzare anche il resto delle opere che attualmente sono ospitate. Per noi è anche una grande opportunità in termini economici: grazie alla Fondazione Carisp per la sensibilità dimostrata", evidenzia il sindaco.

Osserva Marco Cangiotti: "La volontà del Comune si concilia con la nostra esigenza di costruire la nuova Fondazione. Uno degli assi portanti sarà proprio mettere al servizio della città il nostro patrimonio immobiliare. Già ci sono alcuni esempi che si stanno attuando: fruizione gratuita dell’auditorium e spazi dedicati alla Fondazione Rossini, per quanto riguarda la cultura. O ancora, sul lato della solidarietà, la messa a disposizione della Caritas dei locali per la sua nuova sede. L’idea di Gianfranco Sabbatini era aprire Palazzo Montani Antaldi alla città. Il museo rossiniano - conclude il presidente - darà pieno compimento all’intendimento".








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-05-2017 alle 11:58 sul giornale del 28 maggio 2017 - 1585 letture

In questo articolo si parla di pesaro, matteo ricci, intesa, Comune di Pesaro, Museo Rossini, Cangiotti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJNQ





logoEV