A Montegrimano Terme si inaugura “Room”, spazio creativo della nota artista palestinese Nidaa Badwan

“Room”, spazio creativo della nota artista palestinese Nidaa Badwan 18/05/2017 - Importante iniziativa a Monte Grimano Terme a favore della libera espressione del talento artistico. Sabato 20 maggio verrà infatti inaugurato lo spazio creativo dell’artista palestinese Nidaa Badwan, proveniente dalla Striscia di Gaza, nota per la sua protesta pacifica che la vide autorecludersi per 20 mesi nella sua stanza, dopo essere stata pesantemente picchiata ed imprigionata da alcuni miliziani di Hamas che le contestavano il mancato uso del velo.

La protesta, espressa con una serie di autoscatti fotografici intitolati “100 Giorni di Solitudine”, che la ritraevano nei giorni dell’isolamento, venne descritta dai principali quotidiani del mondo. Dal Comune di Montegrimano Terme è stata invitata nel 2015 a partecipare alla I edizione del premio “Il Borgo delle Libere Arti”, ideato insieme all’associazione culturale “L’Arte di Essere” con il sostegno del Gruppo Atena, per accogliere artisti e intellettuali che nel paese di origine non possono esprimersi liberamente. E proprio da quell’esperienza è nata un’interessante opportunità per Nidaa, ma anche per tutto il territorio: il Comune le ha infatti concesso una “stanza” per permetterle di lavorare a nuovi progetti.

“Uno spazio creativo – spiega il sindaco Luca Gorgolini – aperto anche a bambini e cittadini del territorio, a cui la fotografa palestinese dedicherà laboratori artistici che partiranno nei prossimi mesi. Attraverso il progetto ‘Monte Grimano Borgo delle Libere Arti’ abbiamo voluto fare del nostro centro storico, inserito tra i Borghi più belli d’Italia, uno spazio che accolga artisti ed intellettuali che nel proprio paese di origine non possono esprimersi liberamente, consentendo loro di lavorare al riparo da censure e minacce”.

Alla cerimonia che si terrà alle ore 15 nel Palazzo del Comune (Piazza Matteotti 1) saranno presenti numerose autorità, tra cui l’ambasciatrice dello Stato di Palestina Mai Alkaila (che dal 2013 è anche rappresentante permanente presso le agenzie delle Nazioni Unite FAO, IFAD e WFP), il presidente della Provincia di Pesaro e Urbino Daniele Tagliolini, l’ex segretario Cultura e Istruzione della Repubblica di San Marino Giuseppe Maria Morganti, il sindaco di Monte Grimano Terme Luca Gorgolini ed il presidente del Gruppo Atena Ferruccio Giovanetti. Per poi spostarsi, alle ore 16, in via Roma 38 per l’inaugurazione dell’Atelier “Room” di Nidaa. “Ho migliaia di idee - rivela l’artista - ma come prima cosa voglio realizzare tutto ciò che non ho potuto fare nella mia stanza a Gaza per evitare pesanti ritorsioni. Nel paese delle Libere Arti, potrò esprimermi liberamente”. Numerosi i progetti, primo fra tutti quello dedicato al tema dell’autismo, ma anche iniziative con i bambini delle scuole (al piano inferiore dell’atelier si trova il “Nido dei Libri”, per attività di lettura che coinvolgono i bambini del paese, condotte dai volontari di “Nati per Leggere”). Nei nuovi lavori non mancheranno omaggi alle esperienze vissute nella sua permanenza tra San Marino e l’Italia nell’ultimo anno e mezzo.

“In questo spazio – aggiunge Nidaa Badwan - mi piacerebbe proporre anche workshop e attività artistiche rivolte agli adulti di ogni paese che, oltre a vivere l’esperienza in sé, potrebbero vedere con i propri occhi quale gioiello sia il centro storico di Monte Grimano Terme, la pace e serenità che trasmette. Ringrazio enormemente il Sindaco Gorgolini per aver accolto con entusiasmo la mia proposta: grazie a lui, e a questa meravigliosa location concessami, potrò tornare ad essere me stessa e ad immergermi nell’arte e nei colori con serenità”.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-05-2017 alle 09:25 sul giornale del 19 maggio 2017 - 1312 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, urbino, pesaro, pesaro e urbino, notizie pesaro, Nidaa Badwan, Room, spazio creativo, artista palestinese

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJtB





logoEV