Oliveriana, lettera aperta del professore Lorenzo Braccesi

Biblioteca Oliveriana 17/05/2017 - Olivieriana: pubblichiamo la lettera aperta di Lorenzo Braccesi, pubblicista e grecista italiano che ha insegnato agli atenei di Torino, Venezia e Padova.

Il Museo e la Biblioteca Oliveriana per me, giovanissimo, sono stati una palestra non effimera di studio. In particolare, nel Museo ho fatto scoperte epigrafiche non secondarie per la storia del mondo romano. Dalle quali, sotto la presidenza di Scevola Mariotti, è nato il volume sulle iscrizioni romane di Pesaro che ha contribuito a richiamare l’attenzione dell’ambiente scientifico europeo sulla storia, unica e singolare, della nostra città.

Ricordo la cosa per dire che ho tutte le carte in regola per intervenire nel dibattito sulla Fondazione Unica. Riguardo alla quale ho letto sulla stampa locale infuocati articoli che, per contrastare l’inglobamento in essa dell’Ente Olivieri, rivendicano la necessità dell’autonomia degli intellettuali dalla politica. Potrei, in linea teorica, essere pure d’accordo, ma occorre scendere nel concreto tralasciando le dichiarazioni di principio.

Quali sono le credenziali degli intellettuali oliveriani, e quale la loro notorietà al di là del cortile di casa? Su questo è bene interrogarsi prima di agitare il vessillo della cappa oppressiva della politica. La quale, tramite la Fondazione, si propone giustamente di razionalizzare i servizi culturali della città. Cosa che solo può assicurare, a livello nazionale e regionale, nuova linfa vitale a istituzioni gloriose come l’Ente Olivieri, ma oggi autoreferenziali e assolutamente asfittiche. La scelta è tra la sopravvivenza e la lenta e irreversibile agonia.

Personalmente inviterei a optare per la sopravvivenza, che sola può assicurare anche una degna valorizzazione dell’importantissimo museo archeologico, oggi privo di qualsiasi attrazione culturale e turistica.


Lorenzo Braccesi





Questo è un articolo pubblicato il 17-05-2017 alle 05:32 sul giornale del 18 maggio 2017 - 1555 letture

In questo articolo si parla di cultura, redazione, pesaro, Biblioteca Oliveriana, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aJqv