Vaccinazioni: alchimia o scienza....

Vaccinazioni 26/04/2017 - Il punto... di Francesco Taronna... Si, lo so, l'argomento è complicato ed è esploso dopo la decisione dell'Ordine dei Medici di Treviso di cancellare dai propri elenchi uno contrario alle vaccinazioni e dopo l'episodio che ha visto coinvolta un'assistente sanitaria di una struttura pubblica che, sembra, invece di somministrare il vaccino gettasse via le fiale intonse, parliamo di oltre 500 casi.

Molti giocano a mischiare le carte, ma i dati sono altri e chiari...le istituzioni non obbligano tutti a fare i vaccini ma solo chi vuole frequentare scuole della prima infanzia pubbliche per tutelare, in primis, chi non ha difese...e questo è compito primario delle istituzioni.

Gli altri creassero alternative se quelle già esistenti non dovessero bastare...

Quelli ai quali non piacciono gli insegnamenti delle scuole pubbliche già si rifanno con quelle private ...hanno scelto con semplicità una scuola alternativa...

Qui è arrivato il momento di tracciare un chiaro tratto divisorio fra i cultori dell'alchimia e quelli della scienza ...non è più possibile che a questi sia consentito di gridare al complotto internazionale dei padroni del farmaco per arricchirsi con i vaccini "farlocchi", quando poi gli stessi lasciano che si adoperino su se stessi farmaci, medicamenti ed attrezzature prodotte delle stesse multinazionali quando si sottopongono ad interventi chirurgici....necessari ed indispensabili...vuoi vedere che solo i vaccini li fanno arricchire...e non tutto il resto della produzione?

Grazie agli studi delle multinazionali del settore ogni giorno si fanno progressi nella ricerca concernenti il trattamento delle varie patologie...mi ricordo il taglio che facevano a chi si doveva far asportare i calcoli, adesso dei semplici buchini...giusto per fare il più banale degli esempi. Con i "complottisti" saremmo ancora al medioevo e rischiamo di tornarci con tutte le sofferenze e le pene conseguenti!

La ricerca ha dei costi che vanno ripianati con il collocamento dei prodotti sul mercato ed anche le multinazionali, come qualsiasi azienda o studio professionale, cercano di ottimizzare i profitti.

Compito dello stato è incentivare la ricerca e calmierare, fin dove è possibile, essendo in una economia di mercato, i prezzi.

A presto!






Questo è un articolo pubblicato il 26-04-2017 alle 08:52 sul giornale del 27 aprile 2017 - 2038 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, scienza, vaccini, vivere pesaro, vaccinazioni, alchimia, notizie pesaro, Francesco Taronna, il punto, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aILA

Leggi gli altri articoli della rubrica Il punto......





logoEV